VARRICCHIO A BERLINO E ZAPPIA A WASHINGTON

Varricchio a Berlino e Zappia a Washington

ROMA\ aise\ - L’ambasciatore Armando Varricchio lascerà la sede di Washington per andare a ricoprire l’incarico lasciato vacante a Berlino dopo la nomina di Luigi Mattiolo a consigliere diplomatico del presidente Mario Draghi. A Washington si sposterà Mariangela Zappia, attualmente rappresentante permanente presso l’Onu a New York, che sarà così la prima donna ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti.
Le due importanti nomine sono state deliberate dal Consiglio dei Ministri, durante il quale sono state stabilite numerose altre mosse sullo scacchiere della diplomazia italiana.
Maurizio Massari, sinora rappresentante permanente dell’Italia presso l’Unione europea a Bruxelles, dopo una tappa obbligata a Roma per essere stato all’estero 8 anni, ricoprirà la prestigiosa carica di rappresentante permanente presso le Nazioni Unite, al Palazzo di Vetro di New York, in sostituzione di Zappia. L’incarico di Massari a Bruxelles passerà nelle mani di Piero Benassi, già consigliere diplomatico del presidente Conte.
Le altre nomine deliberate dal CdM prevedono Luigi Benedetti a Tokyo, Alfonso Di Riso a Jerevan in Armenia, Stefano Dejak a Bamako in Mali ed Emilia Gatto a Niamey in Niger.
Una volta nominati dal governo italiano, gli ambasciatori dovranno attendere il gradimento formale del Paese di destinazione per poter prendere sede. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi