Formula E e UNICEF insieme per i bambini con il Fondo per l'Ambiente Sano e Sicuro

ROMA\ aise\ - La Formula E ha annunciato oggi, 8 aprile, il sostegno di tutta la serie di corse elettriche (Formula E) al Fondo per l'Ambiente Sano e Sicuro dell’UNICEF che ha l’obiettivo di creare un ambiente sicuro, pulito, sano e sostenibile per i bambini.
La partnership triennale si basa sul successo della collaborazione del 2020 tra Formula E e l’UNICEF incentrata sulla protezione dei bambini e delle famiglie vulnerabili colpite dalla pandemia di coronavirus.
Da quest’anno, la Formula E sosterrà il Fondo per l'ambiente sano e sicuro dell’UNICEF per sviluppare programmi a favore dell’ambiente e politiche a misura di bambino in tutto il mondo.
La Formula E, come l'UNICEF, è impegnata ad accelerare il cambiamento positivo in tutto il mondo con la sua campagna #ChangeAccelerated per garantire che bambini e giovani crescano su un pianeta più pulito e sicuro. I fondi donati da Formula E sosterranno i programmi e le politiche volte a migliorare la vita e il benessere di oltre tre milioni di bambini. I progetti sostenuti dal Fondo includono iniziative per fornire alle scuole soluzioni energetiche sostenibili e ridurre l'esposizione dei bambini all'inquinamento atmosferico attraverso un maggiore monitoraggio e sostegno.
Secondo l'UNICEF, i bambini sono colpiti in modo sproporzionato dagli effetti del cambiamento climatico. Quasi 160 milioni vivono in aree ad alta o estremamente alta siccità, oltre mezzo miliardo in zone con un rischio alto o estremamente alto di inondazioni e circa due miliardi in aree in cui i livelli di inquinamento atmosferico superano gli standard fissati dall'Organizzazione mondiale della sanità. Nato come uno sport progettato per i fan del futuro e allineato al movimento PurposeDriven della FIA, la Formula E sente la responsabilità di proteggere le prossime generazioni e utilizzerà la sua piattaforma globale per aumentare la consapevolezza e amplificare il lavoro dell'UNICEF.
Jamie Reigle
, amministratore delegato della Formula E, ha dichiarato: "Siamo lieti di avviare una partnership a lungo termine con il Fondo per l'ambiente sano e sicuro dell'UNICEF. Questa collaborazione è fedele alla nostra promessa di utilizzare il nostro sport per contrastare il cambiamento climatico. Insieme vogliamo migliorare la vita di milioni di bambini e giovani in tutto il mondo, offrendo nuove opportunità educative e riducendo la loro esposizione all'inquinamento. Ci impegniamo ad affrontare gli effetti del cambiamento climatico e garantire un futuro migliore per le generazioni a venire e siamo orgogliosi di collaborare con l'UNICEF in questo viaggio ".
Steven Waugh, direttore esecutivo ad interim del Comitato britannico per l'UNICEF (UNICEF UK), ha dichiarato: "I bambini stanno già soffrendo gli impatti negativi del cambiamento climatico e, anche con le previsioni più ottimistiche di riduzione delle emissioni, questi impatti aumenteranno nel breve termine. Questo è il motivo per cui, come UNICEF, riteniamo che sia fondamentale aumentare i nostri sforzi per adattarsi ai nuovi modelli climatici e a fenomeni climatici estremi, aumentando la resilienza e rispondendo alle emissioni e all'inquinamento. È fantastico che la Formula E dia questo incredibile sostegno al Fondo per l'ambiente sano e sicuro dell'UNICEF, per aiutare a proteggere il futuro di ogni bambino".
Ewan McGregor, ambasciatore dell'UNICEF nel Regno Unito, ha dichiarato: "Ho avuto la fortuna di vedere in prima persona il lavoro salvavita dell'UNICEF per i bambini di tutto il mondo, contribuendo a costruire un mondo migliore per ogni bambino. I bambini sono i più colpiti e i meno responsabili del cambiamento climatico, e da adulti abbiamo il dovere di dare loro un mondo in cui vale la pena vivere. È fantastico vedere la Formula E impegnarsi in questo incredibile progetto per sostenere il Fondo per l'ambiente sano e sicuro dell'UNICEF, per aiutare a proteggere e dare le giuste opportunità ai bambini per il loro futuro ".
I round 3 e 4 del campionato mondiale ABB FIA Formula E 2020/21 si svolgeranno nella capitale italiana il 10 e 11 aprile; le gare inizieranno rispettivamente alle 16:00 e alle 13:00 ora locale (15:00 e 12: 00 BST). (aise)