A TORINO LA PRIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL EUROPEO DELLE STARTUP

A TORINO LA PRIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL EUROPEO DELLE STARTUP

TORINO\ aise\ - Si terrà a Torino dal 21 al 23 settembre la prima edizione dell’European Startup Festival, il primo evento di impronta internazionale dedicato al mondo delle startup e dell'innovazione che abbia l'obiettivo di costruire una community che promuova il progresso sociale e culturale. Trentasette relatori internazionali, 10 incontri pubblici, 25 masterclass, 400 partecipanti, 15 investitori professionali che premieranno le 3 migliori startup distribuendo un montepremi di 30mila euro in servizi.
Il calendario prevede una serie di conferenze, talk e racconti di imprenditori e creativi, tutti aperti al pubblico previa registrazione tramite il sito www.eustartupfestival.com , ma anche masterclass pratiche e pitching competition, ovvero la gara tra le start-up per assicurarsi i premi, ma soprattutto l’interesse degli investitori che formeranno la giuria.
Il format originale è un’idea di Adriano Travaglia, co-fondatore dello studio legale Salomone & Travaglia e impegnato nello sviluppo di almeno una decina di start-up e Christine Michaelis,fondatrice di Creative Start-Up Academy, business coach, autrice e public speaker che insieme hanno inventato questo Festival. Il risultato atteso è di aggregare informazioni e servizi utili alle start-up e agli investitori per potenziare le rispettive opportunità di business.
La data bank raccoglierà, aggregherà e analizzerà le informazioni provenienti dai diversi ecosistemi interconnessi; ciò consentirà alle start-up, ad esempio, di individuare e contattare agevolmente gli investitori potenzialmente interessati al loro progetto.
"L'European Start Up Festival, con un programma ricco e relatori di rilievo internazionale, arricchisce in maniera decisiva il panorama di manifestazioni di divulgazione dedicati all'innovazione - dichiara Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte - Un tema particolarmente importante per il nostro territorio e per il suo futuro e per questo non possiamo che essere lieti che questa manifestazione prenda il via sul nostro territorio, un utile stimolo a quanti, anche in ambito culturale, si occupano di innovazione. La nostra Regione può diventare il garante per la cultura d’impresa".
L'European Startup Festival è organizzato dall'European Startup Association in collaborazione con Camera di commercio di Torino, IAAD, StarBoost, con il patrocinio della Commissione Europea e della Regione Piemonte. Tra i partner: Enterprise Europe Network, Alpine Space – Scale up ALPS, Social Fare, Club degli Investitori, Enterprise Educators UK. Tutti gli incontri e le masterclass saranno tenuti in lingua inglese. Tra i temi affrontati: l'ecosistema delle startup nel mondo, i casi di successo, la raccolta fondi tramite Cryptocurrencies, come sviluppare e scalare un modello di business innovativo e creativo, la panoramica dei contributi UE spiegata nella lingua delle startup, le licenze tecnologiche, sostenibilità e imprenditorialità, le strategie creative per sviluppare progetti da piccoli budget, metodi e tecniche per espandersi nel mercato cinese, modelli di leadership femminile, come fare una campagna di crowdfunding di successo, il metodo "LEGO Serious Play" che utilizza i mattoncini Lego come strumento di facilitazione al dialogo, la psicologia del vivere bene.
Trenta le startup selezionate su oltre 100 candidate. Tra queste: BEF Biosystems, la startup innovativa che alleva insetti per la conversione di rifiuti organici in derivati ad alto valore aggiunto; PassBot, il primo chatbot messenger che permette di ordinare dallo smartphone senza installare applicazioni, ma soprattutto di raccogliere e analizzare i dati dei clienti aumentando la fidelizzazione e il fatturato dei ristoranti; Weevil, il progetto finanziato dalla Commissione Europea per la realizzazione di un veicolo elettrico a tre ruote con una serie di innovazioni tecnologiche finalizzate al comfort, alla sicurezza e alla facilità di parcheggio (IAAD è tra i partner del progetto); la Scuola Possibile, la scuola di design e innovazione che mette in atto l'evoluzione del sistema didattico internazionale attraverso la personalizzazione del percorso formativo; Yolélé, food company africana che distribuisce nel mondo il più antico grano coltivato nell'Africa, il Fonio, cereale gluten-free. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli