DECRETO SICUREZZA/ NISSOLI (FI): RIDARE LA CITTADINANZA A CHI L’HA PERSA IN SEGUITO AD ESPATRIO

DECRETO SICUREZZA/ NISSOLI (FI): RIDARE LA CITTADINANZA A CHI L’HA PERSA IN SEGUITO AD ESPATRIO

ROMA\ aise\ - “Oggi sono intervenuta nell’Aula di Montecitorio, in seguito al voto di fiducia sul cosiddetto decreto sicurezza, per chiedere al Governo l’accoglimento del mio Ordine del Giorno concernente il riacquisto della cittadinanza”. Così Fucsia Nissoli, deputata di Forza Italia eletta in Centro e Nord America, che ha chiesto al Governo “di permettere a chi, nato in Italia, ha perso la cittadinanza in seguito ad espatrio di poterla riacquistare facendone espressa richiesta all’ufficio consolare italiano che ha giurisdizione nel territorio di residenza estera”.
“Si tratta – precisa Nissoli – di persone che di fatto sono italiane, facciamo in modo che la condizione di fatto sia riconosciuta anche sul piano del diritto accordando loro lo status di cittadini. Un Paese come l’Italia, culla della civiltà giuridica occidentale, non può dimenticare i propri figli, si tratta di un debito di riconoscenza ed auspico che il Governo accolga il mio Ordine del Giorno, credo che sia davvero ora che la legge e la realtà tornino a coincidere. Questa – conclude – non è propaganda, ricordo che gli italiani che hanno perso la cittadinanza non votano”. (aise) 

Newsletter
Archivi