DL COVID/ GARAVINI (IV): "PARLAMENTO RIDOTTO AD ANCELLA DI DECISIONI PRESE ALTROVE

Dl Covid/ Garavini (IV): "Parlamento ridotto ad ancella di decisioni prese altrove

ROMA\ aise\ - "Stiamo assistendo ad una inedita modalità di produzione normativa, un modo di procedere che non solo crea confusione tra i cittadini, a causa della sovrapposizione tra i diversi testi, ma che viola le regole democratiche dei rapporti tra le fonti normative ed interviene in modo incongruo a limitare la libertà personale, tutelata espressamente in Costituzione". Così Laura Garavini, senatrice eletta in Europa e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi, che questa mattina è intervenuta in Aula per annunciare l'astensione del gruppo sula conversione del decreto per l'emergenza sanitaria.
Per Garavini si è di fronte a “un doppio vulnus al ruolo del Parlamento, sempre più spettatore rispetto alla gestione emergenziale. Quando invece dovrebbe avere un ruolo più centrale e non essere ridotto ad ancella rispetto a decisioni assunte in altre sedi. Che – ha concluso – è un modo per dire che le regole democratiche non possono essere sospese per l'emergenza sanitaria". (aise) 

Newsletter
Archivi