NISSOLI (FI): BENE SCUSE DEL SINDACO DI NEW ORLEANS PER IL LINCIAGGIO DI 11 ITALIANI NEL 1891

NISSOLI (FI): BENE SCUSE DEL SINDACO DI NEW ORLEANS PER IL LINCIAGGIO DI 11 ITALIANI NEL 1891

ROMA\ aise\ - “Esprimo soddisfazione per il proclama di scuse ufficiali della Città di New Orleans da parte del sindaco, LaToya Cantrell, per il linciaggio di 11 italiani, avvenuto il 14 marzo del 1891, quando una folla di oltre 3 mila persone, assalì il carcere dove erano reclusi alcuni italiani, tra cui anche 8 innocenti”. Così l’on. Fucsia Nissoli, deputata di Forza Italia eletta nella Circoscrizione estero - Ripartizione Nord e Centro America, intervenendo nell’Aula di Montecitorio a proposito del proclama di scuse ufficiali della Città di New Orleans alla Comunità italiana per il linciaggio di alcuni italiani avvenuto nel 1891.
Per Nissoli si tratta di “un gesto importante che contribuisce a sanare una ferita aperta da 128 anni e a fare memoria affinché episodi simili non si ripetano mai più!”.
La parlamentare italoamericana ha rivolto un “grazie particolare”, oltre che al sindaco di New Orleans, “a tutti quegli italiani che si sono impegnati per il raggiungimento di questo traguardo e in particolare all'Order Sons and Daughters of Italy per aver lavorato con costanza al raggiungimento dell’obiettivo del proclama di scusa”.
“Siamo orgogliosi di essere italiani in America ed è un orgoglio che vogliamo portare avanti anche pubblicamente con le celebrazioni ufficiali del Columbus Day!”, ha detto Nissoli. “Peccato”, ha aggiunto, “che recentemente anche lo Stato del New Mexico lo ha abolito sostituendolo con l’Indigenous Peoples Day! Il contributo italiano alla costruzione dell’America non si può cancellare per decreto così come l’orgoglio delle nostre radici!”, ha concluso Nissoli. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi