PIÙ RISORSE AI COMITES: GARAVINI E GIACOBBE (PD) INTERROGANO MOAVERO

PIÙ RISORSE AI COMITES: GARAVINI E GIACOBBE (PD) INTERROGANO MOAVERO

ROMA\ aise\ - In funzione del loro ruolo di rappresentanza i Comites devono essere messi in grado di funzionare anche attraverso risorse adeguate. Questo, in sintesi, quanto sostengono i senatori Pd Francesco Giacobbe e Laura Garavini che in due diverse interrogazioni – una delle quali sostenuta anche dal collega Alfieri – chiedono al Ministro degli Esteri Moavero Milanesi di stanziare risorse aggiuntive per garantire le elezioni per il rinnovo dei Comitati in programma l’anno prossimo e di chiarire il meccanismo del rimborso per le spese di trasporto affrontate dai consiglieri.
Nella prima interrogazione, ricordato il ruolo dei Comites e stigmatizzato il rinvio del loro rinnovo avvenuto dal 2009 al 2015, i senatori Pd scrivono in primis che “il rinvio del rinnovo dei Comites è un'esperienza da non ripetere, anche alla luce del ruolo sempre più penetrante che tali organismi sono chiamati a svolgere nel processo di promozione integrata del sistema Italia nel mondo e nell'impegno di accoglienza dei protagonisti delle nuove emigrazioni”, per chiedere a Moavero “se abbia intrapreso le dovute iniziative al fine di prevedere lo stanziamento nel prossimo bilancio del Ministero delle risorse necessarie al fine di procedere al rinnovo dei Comites e del CGIE anche alla luce del rilevante ruolo di rappresentanza che tali organismi svolgono”, visto che le elezioni si dovrebbero tenere l’anno prossimo.
Nella seconda interrogazione, i due senatori eletti all’estero ricordano che “a fronte delle ampie dimensioni delle circoscrizioni consolari, ulteriormente dilatate dopo l'eliminazione di alcuni consolati e il conseguente accorpamento di distinte circoscrizioni, le spese di viaggio, volte ad ottemperare al dovere di presenza alle riunioni e alle attività dell'organismo, finiscono con l'essere di notevole entità”.
“La dotazione di bilancio (cap. 3103) prevista per i contributi da destinare al finanziamento delle attività dei Comites, nel corso degli anni ha subito un significativo decremento, fino quasi a dimezzarsi. Infatti, mentre nel 2018 aveva conosciuto un sostanziale miglioramento raggiungendo la cifra di 2.227.000 euro, tale cifra non è stata confermata per l'anno 2019, con una perdita di circa un milione di euro, fatto che ha finito con l'arrecare ai predetti organismi una condizione di grave difficoltà e disagio”, riportano Garavini e Giacobbe.
Posto che “in merito alla copertura delle spese sostenute dai componenti dei Comites, una recente circolare del Ministero ha abolito la diaria e il rimborso delle spese di trasporto, senza chiarire con quali modalità e in quale misura debba avvenire il rimborso delle spese di trasporto prevista dalla legge”, i due senatori chiedono al Ministro se “non ritenga opportuno adoperarsi al fine di garantire, attraverso propri atti, un'indicazione formale che precisi le modalità delle spese di trasporto per i membri e, in particolare, l'entità del rimborso chilometrico di quanti utilizzano il mezzo proprio per le attività istituzionali, anche alla luce della funzione strategica che i Comites sono chiamati a svolgere, nonché della gratuita e meritoria partecipazione dei componenti dei predetti organismi”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi