RIAPRIRE IL CONSOLATO A NEWARK: NISSOLI (FI) INTERROGA MOAVERO

RIAPRIRE IL CONSOLATO A NEWARK: NISSOLI (FI) INTERROGA MOAVERO

ROMA\ aise\ - Come anticipato nei giorni scorsi, Fucsia Nissoli, deputata di Forza Italia eletta in Centro e Nord America, ha presentato una interrogazione al Ministro degli Esteri Moavero Milanesi per sottolineare l’esigenza di riaprire un consolato a Newark.
Nella premessa, la deputata ricorda che “il decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, recante «Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini», la cosiddetta spending review, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, aveva previsto la riorganizzazione della rete diplomatico-consolare senza compromettere i servizi offerti ai cittadini; questo – sottolinea Nissoli – ha portato alla chiusura del consolato italiano di Newark, una realtà storica dell'emigrazione italiana in Usa, dove è presente una popolazione anziana che ha difficoltà a muoversi e che ha subito disagi derivanti da questa chiusura, anche se si è cercato di rimediare con l'apertura di un consolato onorario, istituito anche grazie al mio impegno sul piano istituzionale”.
“Lo Stato del New Jersey (Usa), dove si trova Newark, - spiega Nissoli – presenta una considerevole attrattiva nel settore della ricerca e Newark è in una posizione geostrategica rilevante, tra New York e Washington, snodo centrale di importanti reti ferroviarie, stradali, aeroportuali e portuali che sono di vitale importanze per le aziende italiane presenti in quell'area degli Usa; negli ultimi tempi si assiste a una ripresa dell'emigrazione italiana verso gli Usa e soprattutto verso quelle aree che possono offrire un futuro migliore ai giovani italiani ad alto know-how, tanto che, dalla chiusura del consolato di Newark ad oggi, gli iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti dell'estero risultano aumentati di più del 10 per cento e il consolato generale di New York, competente per l'area, vedrà pian piano aumentare il sovraccarico di lavoro sul personale già di per sé insufficiente”.
Ricordato, infine, che “il consolato è per tradizione l'ufficio preposto alla tutela e all'assistenza dei connazionali all'estero nell'ambito di due diverse sfere di azione: la promozione e l'assistenza”, Nissoli chiede al Ministro “se non ritenga di dover procedere alla riapertura del consolato italiano di Newark nell'interesse delle vecchie e nuove emigrazioni italiane in quell'area”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi