UNGARO E GARAVINI (PD): DAI PAESI BASSI UNA SPERANZA PER BATTERE I SOVRANISTI

UNGARO e GARAVINI (PD): DAI PAESI BASSI UNA SPERANZA PER BATTERE I SOVRANISTI

ROMA\ aise\ - “Il voto in Olanda conferma che gli pseudo-sovranisti possono essere battuti con proposte politiche serie e che puntano ad un’Europa nuova, ovvero sociale, solidale e sostenibile”. Così affermano congiuntamente Massimo Ungaro e Laura Garavini, eletti PD nella Circoscrizione Estero – Europa.
“L’odio, la costruzione di muri, l’appoggio più o meno legittimo alla Russia di Putin”, proseguono, “non fanno certo il bene dell’Unione, anche dal punto di vista economico, come dimostra la recente crisi politica in Austria. Ma accanto alle buone notizie che arrivano dai Paesi Bassi è grave quanto accaduto ieri nel Regno Unito, dove numerosi cittadini europei ivi residenti, tra cui molti italiani, non hanno potuto votare pur essendo in possesso di regolare registrazione”.
“Il poco preavviso dato dal Governo Britannico, ancor più indebolito dall’annuncio delle dimissioni della Premier May, rispetto alla partecipazione di quel paese alle consultazioni europee pare abbia creato pasticci nelle liste consegnate ai seggi”.
Concludono Ungaro e Garavini: “Un fatto inaccettabile per cui abbiamo presentato un’interrogazione al Governo Italiano affinché si agisca in tutela in sede europea”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi