PEACEKEEPING: L’EVOLUZIONE DELLE OPERAZIONI DI PACE E GLI SCENARI DI SICUREZZA INTERNAZIONALI/ CONVEGNO INTERNAZIONALE A GENOVA

 PEACEKEEPING: L’EVOLUZIONE DELLE OPERAZIONI DI PACE E GLI SCENARI DI SICUREZZA INTERNAZIONALI/ CONVEGNO INTERNAZIONALE A GENOVA

GENOVA\ aise\ - “Peacekeeping: l’evoluzione delle operazioni di pace e gli scenari di sicurezza internazionali” è il tema del convegno internazionale in programma a Genova da domani a mercoledì 19 giugno, nella sede della Camera di Commercio (via Garibaldi 4).
Organizzato dall’Università di Genova – Scuola di scienze sociali e dalla Folke Bernadotte Academy, l’agenzia di ricerca del ministero Svedese degli affari esteri, il convegno riunirà i più eminenti studiosi di peacekeeping.
Nel corso dei tre giorni, infatti, interverranno più di 40 ricercatori, i maggiori esperti mondiali, da 23 diverse istituzioni americane ed europee come: University of Oxford, University of Essex, Northwestern University, University of Colorado, New York University, Uppsala, SIPRI, Brown University, University of Warwick, ETH Zürich, University of California.
I temi trattati saranno le operazioni di pace, il contenimento dei conflitti e l’analisi statistica sulla sicurezza internazionale, le ricerche e gli approfondimenti inerenti l’evoluzione del peacekeeping e degli scenari di sicurezza mondiali.
Nella giornata di domani, 17 giugno, i lavori saranno aperti dal prorettore vicario dell’Università di Genova, Enrico Giunchiglia. Seguirà l’intervento del professor Agostino Bruzzone che presenterà il corso di laurea magistrale Strategos dell’Università di Genova, un nuovo corso di studi che mira a formare analisti in grado di capire e affrontare scenari strategici e di sicurezza sempre più complessi.
La giornata si concluderà con la tavola rotonda “Peacekeeping: crisi della sicurezza contemporanea e del multilateralismo” presieduta dal professor Giampiero Cama: una discussione che coinvolgerà studiosi di diversi atenei italiani ed esteri in un confronto con il pubblico sull’influenza delle operazioni di pace sugli aspetti umanitari, sulle opportunità di investimenti e di sviluppo economico, sul crimine organizzato e sulla stabilità istituzionale dei paesi coinvolti.
Nei giorni seguenti, sessioni di lavoro tematiche e specifiche delle diverse ricerche presentate: giovedì 18 si parlerà delle risoluzioni Onu e dei mandati internazionali per le missioni, ma anche di dati e sfide per il futuro; venerdì 19 verranno analizzate le Operazioni di pace multidimensionali. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi