G20: governi e parti sociali all’Employment Working Group 2021

ROMA\ aise\ - Nell'ambito della Presidenza italiana del G20, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha organizzato la prima riunione dell'Employment Working Group del 2021.
Al meeting - che si svolgerà in modalità virtuale, dal 15 al 17 febbraio prossimi - parteciperanno i delegati di tutti i Paesi del G20, i rappresentanti di alcuni Paesi ospiti, le organizzazioni internazionali, le parti sociali (B20 - datori di lavoro, L20 - lavoratori) e i gruppi di ingaggio (W20 - donne e Y20 - giovani).
L'incontro – anticipa il Ministero del lavoro – sarà l'occasione per avviare un importante dibattito sui primi due dei tre temi inerenti il lavoro e le politiche sociali, scelti dall'Italia per questo filone di attività del G20.
L'articolazione del programma ruoterà attorno a due note concettuali, le cosiddette "Labour Steering Note Issue 1 e 2", nelle quali sono illustrate due tematiche d'importanza prioritaria per la Presidenza italiana: l'occupazione femminile - con particolare riferimento alla promozione delle opportunità di lavoro di qualità per le donne, alla riduzione del divario retributivo di genere e alla creazione di un ambiente favorevole all'imprenditorialità femminile - e il rafforzamento dei sistemi di protezione sociale.
Nel corso del dibattito, i membri del Gruppo saranno invitati ad esprimere le loro opinioni sugli argomenti trattati nelle note concettuali, formulando le rispettive proposte per la definizione dei documenti conclusivi dell'intero esercizio, previsto a giugno.
Ciò avverrà il 23 giugno 2021, a Catania, città che ospiterà il vertice dei Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Le conclusioni del vertice dei Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali di Catania indicheranno la strada che i Paesi del G20 si impegnano a percorrere insieme per progredire nel rafforzamento della presenza femminile nel mercato del lavoro, nell'adattamento dei sistemi di protezione sociale e nella regolamentazione delle forme di lavoro emergenti, con l'obiettivo di individuare soluzioni politiche atte a rendere le nostre società più prospere, inclusive e resilienti, senza lasciare nessuno indietro. (aise)