ITALIA – TUNISIA: OGGI IL VERTICE A TUNISI

ITALIA – TUNISIA: OGGI IL VERTICE A TUNISI

ROMA\ aise\ - Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è oggi in Tunisia per partecipare al vertice intergovernativo italo-tunisino.
Dopo aver incontrato il Presidente della Repubblica tunisina, Beji Caid Essebsi, al Palazzo presidenziale a Cartagine, Conte è da poco arrivato a Tunisi dove, al Palazzo del Governo, la Kasbah, è stato ricevuto dal Primo Ministro Youssef Chahed. Quindi la delegazione ministeriale italiana prenderà parte alla sessione plenaria del vertice intergovernativo italo-tunisino. Nel pomeriggio, il Premier visiterà l’ex Presbiterio di Santa Croce nella Medina di Tunisi, dove incontrerà una rappresentanza femminile di esponenti politici, imprenditoriali e della società civile tunisina.
Infine, a chiusura del Forum economico italo-tunisino, Conte interverrà nella sede di UTICA (Union Tunisienne de l’Industrie, du Commerce et de l’Artisanat).
In occasione del vertice ha preso il via ieri una missione imprenditoriale, organizzata da Confindustria, Agenzia ICE, ABI e gli altri partner della Cabina di Regia per l’Internazionalizzazione, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio, il Ministero dello Sviluppo Economico ed il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.
La Tunisia è uno dei mercati più attraenti della sponda sud del Mediterraneo per una serie di fattori quali la vicinanza geografica, la rete di accordi commerciali con l’Unione europea, la nuova normativa in materia di attrazione degli investimenti esteri e le specializzazioni produttive manifatturiere locali soprattutto nei settori ad alto valore aggiunto. È il secondo partner commerciale dell’Italia, dopo la Turchia, nell’area del Mediterraneo con un export nel 2018 pari a 3.469 milioni di euro e un incremento rispetto al 2017 dell’8,7%.
La missione – sottolinea il Mise – ha come obiettivo l’approfondimento delle opportunità di business, soprattutto nei futuri progetti messi a punto dal governo tunisino nei seguenti settori industriali chiave: agricoltura, meccanica agricola e tecnologie per la trasformazione alimentare, infrastrutture e costruzioni ed energie rinnovabili e vedrà la partecipazione di 48 aziende, 5 associazioni imprenditoriali e 4 banche per un totale di 114 delegati imprenditoriali e istituzionali.
I lavori sono iniziati a Tunisi ieri pomeriggio e proseguono questa mattina presso la sede della federazione nazionale dell’imprenditoria tunisina UTICA, dove saranno organizzati seminari di approfondimento settoriale e, a seguire, il Business Forum Italia-Tunisia, dedicato alle relazioni politico-economiche tra i due paesi ed alle opportunità di collaborazione e di investimento.
Subito prima del Forum, Federpesca siglerà con UTAP – Union Tunisienne de l’Agriculture et de la Peche – un Protocollo d’Intesa volto al rafforzamento dei rapporti di collaborazione e amicizia tra le due organizzazioni nell’interesse di gestione e valorizzazione degli stock ittici e dei prodotti della pesca dei due paesi.
Al Business Forum, oltre al Ministro Luigi Di Maio, prenderanno parte fra gli altri il Presidente dell’Agenzia ICE Carlo Ferro, la Vicepresidente di Confindustria per l’Internazionalizzazione Licia Mattioli e il Presidente del Comitato Tecnico ABI per l’internazionalizzazione Guido Rosa. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi