Italia e Slovenia collaborano nel settore spaziale: siglata una lettera di intenti con l’ASI

ROMA\ aise\ - Al via la collaborazione tra Italia e Slovenia nel settore spaziale. Il ministro dello Sviluppo Economico e Tecnologico (MEDT) delle Paese Balcanico, Zdravko Pocivalšek, e il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), Giorgio Saccoccia, hanno siglato una Lettera di Intenti per una cooperazione spaziale a beneficio delle comunità spaziali dei due Paesi.
La cerimonia della firma è avvenuta nei giorni scorsi nelle sale della Biblioteca Chigiana di Roma, alla presenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche spaziali e aerospaziali, Bruno Tabacci.
Lo scopo della Lettera di intenti è quello di fornire un quadro di riferimento giuridico e istituzionale per le attività di cooperazione bilaterale, con l’obiettivo di facilitare lo scambio di informazioni e la promozione di attività ed iniziative congiunte, sia a livello nazionale sia a livello europeo.
La firma avviene alla vigilia dell’assunzione della Presidenza di turno dell’Unione Europea della Slovenia e rende il nostro Paese il primo a sottoscrivere un accordo con il governo di Lubiana chiamato a guidare per i prossimi sei mesi le istituzioni comunitarie. Le principali aree di interesse per la cooperazione tra i due Paesi riguarderanno le attività nel campo delle scienze e delle tecnologie spaziali, dell’osservazione della terra, dello sviluppo di piccoli satelliti, dell’esplorazione dello spazio e della formazione.
L’intesa prevede anche la promozione e l’organizzazione congiunta di workshop e iniziative di networking commerciale. La Slovenia è uno tra gli Stati associati dell’ESA dal 2016 e nel settembre 2020 il lanciatore europeo VEGA ha portato in orbita i primi due nano satelliti sloveni Nemo HD e Trisat. Le prospettive di collaborazione sono interessanti. Le consultazioni bilaterali sui diversi progetti europei e sui dossier internazionali sono già iniziate. I due sistemi spaziali avranno l’opportunità di conoscersi meglio e trarre vantaggio l’uno dall’altro. (aise)