UNIONE EUROPEA: ROMA-TIRANA, PARTENARIATO STRATEGICO PER L’ADESIONE

UNIONE EUROPEA: ROMA-TIRANA, PARTENARIATO STRATEGICO PER L’ADESIONE

ROMA\ aise\ - Le relazioni fra l’Albania e l’Italia hanno radici storiche e culturali solide. La cooperazione fra i due paesi, nel decennale del Documento di Partenariato Strategico, è consolidata e coinvolge molteplici ambiti (dall’economia, alla società civile, alla Pubblica Amministrazione), confermandosi come strumento cardine nel rafforzamento del partenariato, aperto a nuovi ambiti di collaborazione reciproca.
Dai primi passi del processo di integrazione dell'Albania all'UE, l’Italia è stata convinta fautrice e sostenitrice di questo percorso. L’ottobre scorso l’Italia definì un “errore storico” la decisione del Consiglio Ue per la non apertura dei negoziati e si impegnò alla ripresa del processo di adesione, sfruttando tutti gli strumenti politici e diplomatici su tutti i livelli. Con la nuova decisione del Consiglio di marzo 2020 per il via libera dell’avvio dei negoziati per l’Albania e la Macedonia del Nord, l’Italia ha ribadito che l’allargamento è l'unica via logica per l’Unione.
Questi i temi al centro di “Unione Europea: Roma-Tirana, partenariato strategico per l’adesione” webinar organizzato dal Centro Studi di Politica Internazionale, in collaborazione con Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa, European Council for Foreign Relations e l’Ambasciata della Repubblica di Albania in Italia, in programma domani, 23 settembre, dalle 17.30 sul sito del Cespi.
Il Caponegoziatore dell’Albania, accompagnato da esponenti dei Ministeri degli Esteri, dell’Interno e della Giustizia e il Presidente della Commissione Esteri della Camera, Piero Fassino, illustreranno davanti ad un’audience qualificata di studiosi, think tank e media, le riforme attuate e il progresso dell’Albania nel processo di adesione, ottenuti anche grazie alla cooperazione bilaterale con l’Italia, come un modello di successo.
Il CeSPI da oltre un decennio segue l’evoluzione delle dinamiche relative all’area dei Balcani. Ha recentemente pubblicato un volume edito da Donzelli: “La Questione Orientale – I Balcani tra integrazione e sicurezza” e ospita sul sito www.cespi.it un forum dal titolo: “La UE e i Balcani: la scommessa dell’allargamento”.
Partecipano Anila Bitri Lani, Ambasciatrice d’Albania in Italia; Tatjana Sekulic, Sociologa, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università di Milano-Bicocca; Zef Mazi, Capo Negoziatore per l'adesione dell'Albania all'Unione Europea; Sokol Dedja, Viceministro per le questioni dell'Integrazione UE, Membro del Gruppo Negoziatore, Ministero per l'Europa e gli Affari Esteri; Adea Pirdeni, Viceministro, Membro del Gruppo Negoziatore, Ministero della Giustizia; Julian Hodaj, Viceministro per le Questioni Frontaliere, Immigrazione, Asilo, Ministero dell'Interno, e Piero Fassino, Presidente Commissione Affari Esteri, Camera dei Deputati.
Per registrarsi e seguire il webinar occorre registrarsi qui. (aise) 

Newsletter
Archivi