Alla Farnesina la terza riunione della Commissione per lo studio e lo sviluppo del Diritto Internazionale Umanitario

ROMA\ aise\ - Si è riunita per la terza volta alla Farnesina la Commissione per lo studio e lo sviluppo del Diritto Internazionale Umanitario che svolge funzioni di promozione e di coordinamento del Diritto Internazionale Umanitario a livello nazionale.
Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Antonio Tajani, in occasione della sua prima riunione della Commissione dall’inizio del suo incarico, ha indirizzato al Presidente e ai membri della Commissione un caloroso messaggio di saluto.
Il Ministro – riporta la Farnesina – ha voluto sottolineare come la materia rivesta per l’Italia un’importanza fondamentale, fornendo gli strumenti giuridici per mitigare sensibilmente le conseguenze dei conflitti armati sulle popolazioni civili. Ha inoltre colto l’occasione per sottolineare come il conflitto geograficamente più vicino a noi, quello russo-ucraino, necessiti di una rigorosa applicazione delle norme di Diritto Internazionale Umanitario esistenti e quanto l’Italia sia fortemente impegnata affinché ciò si verifichi concretamente.
Nel solco di una tradizione che vede l’Italia costantemente impegnata nella difesa e nella salvaguardia dei diritti delle persone più vulnerabili – ha scritto il Ministro – la presenza di una Commissione nazionale dedicata dà lustro al nostro Paese ed evidenzia l’esistenza di una preziosa sinergia inter-istituzionale necessaria per la trattazione di una materia così delicata. Importantissima – ha infine sottolineato – è la funzione di rappresentanza dell’Italia nei consessi internazionali ove analoghe Commissioni si riuniscono periodicamente e che permette al nostro Paese di inserirsi nel dibattito internazionale e di stabilire il necessario raccordo con le istanze di altri Stati deputate alla trattazione della materia. (aise)