Italia-Cile: il vice ministro Sereni presiede il gruppo di lavoro misto

ROMA\ aise\ - Il vice ministro agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Marina Sereni ha presieduto la seconda sessione del Gruppo di Lavoro Misto Italia-Cile, al termine di quattro giorni di incontri bilaterali tenutisi dal 13 al 16 settembre. Co-presidente per parte cilena il sottosegretario agli Esteri, Carolina Valdivia.
Sereni e Valdivia hanno constatato l’eccellente livello delle relazioni tra i due Paesi e l’importanza, in questo contesto, del Gruppo come strumento per spingere a un ulteriore rafforzamento dei rapporti bilaterali.
Sereni ha evidenziato l’importanza della numerosa e qualificata presenza di aziende italiane in Cile, che “hanno creduto e continuano a credere nelle opportunità offerte dal Cile e vogliono continuare a essere partner importanti per la crescita e lo sviluppo del Paese”, auspicando di poter continuare a beneficiare di un clima favorevole agli investitori internazionali, come negli anni passati.
“Abbiamo molto apprezzato”, ha proseguito poi Sereni a proposito del processo costituente in corso in Cile, “le modalità attraverso cui le autorità cilene sono riuscite a convogliare in un percorso istituzionale le istanze di cambiamento provenienti da diversi settori della società civile nell’autunno 2019”.
Infine, il vice ministro Sereni ha indicato nella X Conferenza Italia-America Latina e Caraibi che l’Italia ospiterà a Roma il prossimo 25 e 26 ottobre una tappa importante del dialogo politico con i Paesi della regione. “Siamo lieti che il Cile sarà rappresentato al massimo livello dal Ministro degli Esteri Allamand”, ha detto.
Nel corso dei lavori di questi giorni, attraverso i tavoli tematici si sono affrontati i temi delle relazioni economiche e commerciali bilaterali, dell’ambiente e dell’energia, nonché della cooperazione scientifica e tecnologica.
Il Gruppo di Lavoro si è svolto soltanto pochi giorni dopo la visita del presidente Piñera a Roma ed i suoi incontri con il presidente Mattarella e il presidente Draghi. (aise)