Prorogato il divieto di ingresso da India, Sri Lanka e Bangladesh

ROMA\ aise\ - Con l’ordinanza di ieri, 6 maggio, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha prorogato al 30 maggio il divieto di ingresso da India, Sri Lanka e Bangladesh fatta eccezione per i cittadini italiani.
Come spiegato dalla Farnesina, che aggiorna costantemente le informazioni sugli spostamenti da e per l’Italia, dall’India, dal Bangladesh e dallo Sri Lanka l’ingresso è consentito ai cittadini italiani residenti in Italia prima del 29 aprile 2021, agli iscritti all’A.I.R.E. e alle persone espressamente autorizzate dal Ministero della Salute.
Le persone che si trovano nel territorio nazionale e che dal 15 al 28 aprile 2021 hanno soggiornato o transitato in India o in Bangladesh o nello Sri Lanka, anche se asintomatiche, devono darne comunicazione alla ASL di riferimento, effettuare un test molecolare o antigenico, sottoporsi a isolamento fiduciario per 10 giorni ed effettuare un nuovo test al termine dell’isolamento.
Le restrizioni vigenti per gli ingressi dai Paesi C, D ed E sono prorogate fino al 15 maggio.
A questo link tutti i dettagli e i Paesi suddivisi per elenchi.
La dichiarazione cartacea sarà sostituita, previa adozione di circolare del Ministero della Salute, dalla compilazione di un modulo digitale di localizzazione del passeggero. (aise)