Rifugiati: Grandi (Unhcr) incontra Draghi e Lamorgese

ROMA\ aise\ - Agenda romana per l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Filippo Grandi, che oggi ha incontrato il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, e il ministro dell’interno Luciana Lamorgese.
Al centro del colloquio con il Premier, riporta Palazzo Chigi, l’ottima collaborazione tra l’Italia e l’Alto Commissariato, con particolare riferimento alle iniziative di protezione internazionale dei rifugiati condotte nel Mediterraneo e in Africa, l’attuale negoziato sul Patto per la Migrazione e l’Asilo proposto dalla Commissione Europea e l’importanza di difendere i diritti umani dei rifugiati e di promuovere la loro piena integrazione nei Paesi di accoglienza.
Al Viminale, Grandi ha approfondito il confronto su tutti i temi di comune interesse, anche alla luce degli effetti sui flussi migratori generati dalla grave crisi economica e sociale legata alla pandemia.
Durante l’incontro, il Ministro Lamorgese ha citato i risultati ottenuti grazie alla consolidata collaborazione tra Viminale e Unhcr ed ha manifestato la disponibilità a rafforzare ed intensificare le iniziative comuni per l’accoglienza dei profughi e dei rifugiati, con particolare riferimento all’organizzazione dei corridoi umanitari.
Nel corso del colloquio, è stata condivisa l’esigenza di un approccio costruttivo per la definizione del nuovo Patto europeo immigrazione e asilo orientato ad una effettiva solidarietà tra i Paesi membri.
L’Alto commissario Grandi ha ringraziato il ministro Lamorgese, riconoscendo, come caposaldo, il ruolo svolto dall’Italia nel panorama internazionale dei Paesi che offrono maggiori garanzie in tema di assistenza e protezione di rifugiati e richiedenti asilo. (aise)