GIUSEPPE ALBANESE IN CONCERTO ALL’IIC DI BELGRADO

 GIUSEPPE ALBANESE IN CONCERTO ALL’IIC DI BELGRADO

BELGRADO\ aise\ - L'Istituto italiano di cultura di Belgrado e il Conservatorio “G.Tartini” di Trieste presentano i concerti di Giuseppe Albanese che avranno luogo stasera alle 19 presso l’Istituto Italiano di Cultura e domani, alle 19, presso l’hotel Hilton a Podgorica, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Montenegro.
Giuseppe Albanese è tra i più richiesti pianisti della sua generazione. É laureato in Filosofia e a soli 25 anni è nominato docente a contratto di “Metodologia della comunicazione musicale” presso l’Università di Messina.
É stato premiato ai più prestigiosi concorsi nazionali e internazionali e invitato per recital e concerti presso prestigiose ribalte internazionali quali il Metropolitan Museum, la Rockefeller University e la Steinway Hall di New York. Tra i festival, di particolare rilievo gli inviti al Winter Arts Square di Yuri Temirkanov a San Pietroburgo, al Castleton di Lorin Maazel (USA), il Festival di Colmar, En Blanco y Negro di Mexico City, il Festival di Sintra (Portogallo) ecc. In Italia ha suonato per tutte le più importanti stagioni concertistiche e nei maggiori teatri. Ha inciso diversi CD. Debutta nel 2014 su etichetta Deutsche Grammophon con un concept album dal titolo “Fantasia”, con musiche di Beethoven, Schubert e Schumann. Segue nel 2015 il suo secondo album DG “Après une lecture de Liszt”, interamente dedicato al compositore ungherese. Nel marzo 2016 Decca Classics inserisce nel box con l’opera omnia di Bartók in 32 cd la sua registrazione (in prima mondiale) del brano “Valtozatok” (Variazioni). Insegna attualmente pianoforte al Conservatorio “Tartini” di Trieste.
Sempre nell’ambito della collaborazione con il Conservatorio Tartini, la Facoltà di musica di Belgrado e l’Accademia delle arti di Novi Sad presentano il concerto dei professori delle rispettive istituzioni che avrà luogo domenica 30 giugno alle ore 20.00 nell'atrio del Museo Nazionale di Belgrado. Il concerto fa parte del ciclo denominato Concerti dell’amicizia che celebrano la conclusione del biennio 2017/19 del progetto Erasmus k107 e si tengono nelle quattro città coinvolte - Sarajevo, Minsk, Belgrado e Cetinje. In programma musiche di Karlheinz Stockhausen, Dimitri Romano, Milan Mihajlovic, Svetlana Savic e Vasilije Mokranjac. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi