ALLA SCOPERTA DELLE GRANDI CITTÀ D’ARTE ITALIANE, TRA CULTURA E CUCINA: FARI SU ROMA ALL’IIC DI MONACO

ALLA SCOPERTA DELLE GRANDI CITTÀ D’ARTE ITALIANE, TRA CULTURA E CUCINA: FARI SU ROMA ALL’IIC DI MONACO

MONACO\ aise\ - Per il ciclo “Alla scoperta delle grandi città d’arte italiane, tra cultura e cucina”, l’Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera propone questo lunedì, 21 marzo, dalle 18.00 alle 20.00 un incontro dedicato a Roma.
Massimo De Angelis curerà la presentazione storico urbanistica della città, proponendo uno o più itinerari di visita “virtuale” ai luoghi più significativi, dove hanno operato gli artisti che hanno influenzato maggiormente la storia culturale ed architettonica di Roma (Pietro Cavallini, Raffaello, Michelangelo, Caravaggio, Bernini, Borromini).
Seguirà una breve descrizione storico architettonica di alcuni dei più importanti monumenti romani: classici (Pantheon, Fori, Colosseo), medievali (S. Maria Maggiore, Monastero di Santi Quattro coronati, S. Maria in Trastevere, S. Maria in Aracoeli), rinascimentali (Campidoglio, Chiesa del Gesù, la Cancelleria e il tempietto del Bramante) e barocchi (Basilica di San Pietro, S. Maria della Pace, S. Carlino alle Quattro fontane).
Infine, l’incontro con la cucina tradizionale romana. Dunque spazio a pasta alla carbonara, cacio e pepe, amatriciana, coratella, filetti fritti di baccalà, carciofi alla giudia, abbacchio scottadito, broccoli e arzilla, coda alla vaccinara, pajata, pollo con i peperoni e trippa alla romana, cioè alcuni dei piatti più famosi attraverso i quali raccontare la millenaria storia della cucina romana. (aise) 

Newsletter
Archivi