Bratislava: si chiude la mostra di Valerio Rocco Orlando con l’IIC

BRATISLAVA\ aise\ - Volgerà al termine il prossimo 28 gennaio la mostra dell’artista Valerio Rocco Orlando, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava presso la Galleria Sumec di Bratislava.
Il complesso di opere esposte, dal titolo “I fondamentali”, pone questioni su senso, significato e valore di educazione, esperienza e arte all’interno di un sistema in crisi, segnato dai precari equilibri delle istituzioni culturali a livello internazionale.
Le scritte al neon che illuminano gli spazi espositivi pongono basilarmente tre quesiti “Qual è il valore dell’arte?”, “Qual è il senso dell’educazione?”, “Qual è il significato dell’esperienza?”, domande che l’artista milanese lascia aperte a varie considerazioni. Interessante che la galleria faccia parte di una moderna scuola di design e che coloro che devono trovare le risposte, più che gli adulti (gli insegnanti), siano i giovani (gli studenti) che oltre a meditare sulle parole al neon di Rocco Orlando possono porsi altri quesiti e altre considerazioni su come rendere la scuola e la società migliore.
Valerio Rocco Orlando, lui stesso insegnante, dopo aver sperimentato in campo artistico, nel corso degli anni, adesso la sua ricerca ha prodotto quest’installazione composta appunto dalle tre sculture al neon; un’opera inedita concepita per il progetto artistico Cantica21 e diventatati di proprietà della Collezione del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato.
Cantica21 è un'iniziativa lanciata congiuntamente dal Ministero degli Affari Esteri e dal Ministero della Cultura che promuove e valorizza l’arte contemporanea italiana, sostenendo la produzione di opere di artisti emergenti o già affermati, ed esponendole negli Istituti Italiani di Cultura, nelle Ambasciate e nei Consolati attraverso una grande mostra d’arte diffusa in vari punti del mondo.
Su 293 candidature, sono stati selezionati, da una apposita commissione di valutazione, 45 progetti, quello di Valerio Rocco Orlando che arriva alla Galleria Sumec di Bratislava, è uno di questi.
Valerio Rocco Orlando (Milano, 1978) è artista e docente di Drammaturgia multimediale all’Accademia di Brera - Milano. Nel corso degli anni ha attivato collaborazioni con il filosofo Jean-Luc Nancy, il compositore Michael Nyman, gli artisti Gilbert & George, Ugo Rondinone e Liam Gillick, gli attori Saleh Bakri e Alba Rohrwacher, la cantanta Amalia Grè, e lo psicoanalista Luigi Zoja.
Le sue opere sono conservate in collezioni pubbliche e private, tra cui la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, Centro de Arte Contemporáneo Wifredo Lam di L’Avana (Cuba), il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, il MACRO Museo d’Arte Contemporanea di Roma, il MAGA Museo Arte di Gallarate, il MART di Trento e Rovereto.
L’iniziativa bratislavese è stata inoltre arricchita da incontri online tra Valerio Rocco Orlando e gli studenti della scuola di design che insieme all’artista e la loro docente Danica Ondrej hanno approfondito vari concetti legati all’arte. (aise)