CRISTO SI È FERMATO A EBOLI: IL SUD DIMENTICATO DI CARLO LEVI ALL’IIC DI PARIGI

CRISTO SI È FERMATO A EBOLI: IL SUD DIMENTICATO DI CARLO LEVI ALL’IIC DI PARIGI

PARIGI\ aise\ - Posti esauriti all’Istituto Italiano di Cultura a Parigi per la serata dedicata a Carlo Levi in programma domani, 29 aprile, dalle 19.00.
“Cristo si è fermato a Eboli” è il libro più famoso di Carlo Levi. Pubblicato nel 1945, narra la sua esperienza al “confino” durante il fascismo, in un piccolo paese della Basilicata. Testo autobiografico e politico, il libro denuncia le condizioni drammatiche del sud Italia, e allo stesso tempo racconta un viaggio alla scoperta della cultura contadina di una regione dimenticata dallo Stato italiano.
Nel 1979, Francesco Rosi realizza un film magnifico con Gian Maria Volonté che ottenne diversi premi. Domani sera, in occasione dell’esposizione “Carlo Levi, pittore-scrittore tra Parigi e Matera” che si può momentaneamente visitare all’Istituto, l’IIC ha invitato Davide Luglio, professore all’Università Paris-Sorbonne, e Riccardo Gasperina Geroni, ricercatore all’Università di Bologna e autore di “Il custode della soglia”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi