Fare Cinema: a Rabat focus sul ruolo del Casting Director

RABAT\ aise\ - La figura del Casting Director è al centro degli eventi organizzati dall’Istituto Italiano di Cultura di Rabat, in occasione della rassegna “Fare Cinema” promossa dalla Farnesina. L’obiettivo è far conoscere questa importante professione sia a chi volesse entrarne a fare parte sia a chi ha invece il piacere di approfondire il mondo del cinema.
Il Casting Director si occupa di trovare un volto, un corpo, una voce, una capacità recitativa; di scoprire nuovi talenti, nuovi attori ed attrici che saranno i volti del cinema magari per una sola stagione o che invece resteranno nel tempo, nella memoria collettiva di chi ama e segue il cinema. Al Casting Director, quindi, il compito di selezionare gli attori più adeguati ad interpretare i personaggi per una certa sceneggiatura, per la produzione di un'opera cinematografica , televisiva, uno spot pubblicitario o uno spettacolo teatrale. In Italia dal 2015 è attiva la U.I.C.D. (Unione Italiana Casting Director), un’associazione di categoria che unisce oltre 60 Casting Director e Assistenti Casting cinematografici, teatrali, televisivi, pubblicitari e di nuovi media.
Nel corso della manifestazione dell’IIC di Rabat, che si è aperta il 14 giugno e proseguirà sino a sabato 19, sono previste testimonianze di importanti agenzie di casting italiane e di celebri Casting Director; fra questi, Lilia Hartman Trapani e Stefania De Santis.
La rassegna comprende, inoltre, due eventi nel quadro del ciclo “La route enchantée des Régions Italiennes“, viaggio online in Italia, in venti tappe da aprile a giugno 2021, grazie ad una selezione di film che hanno come protagonista e set le meraviglie ambientali, architettoniche, urbanistiche e storiche delle regioni italiane in cui sono stati girati.
Il Progetto proposto dall’Istituto Italiano di Cultura di Rabat si avvale della collaborazione delle Film Commission italiane che hanno sostenuto e continuano a promuovere con la loro attività la bellezza dell’Italia. Tutti i film saranno disponibili attraverso una registrazione gratuita su una piattaforma dedicata.
In occasione della Giornata mondiale del Cinema italiano (19 giugno), saranno proiettati alcuni cortometraggi: “Anne” di Domenico Croce e Stefano Malchiodi; “Gas Station” di Olga Torrico; “Il Gioco” di Alessandro Haber; “L'oro di famiglia” di Emanuele Pisano; “Shero” di Claudio Casale. (aise)