Fare Cinema: mercoledì l’iniziativa con l’IIC di Toronto

TORONTO\ aise\ - L'Istituto Italiano di Cultura di Toronto ha annunciato il lancio della quarta edizione di Fare Cinema, il Festival dedicato alla promozione del cinema italiano e della sua industria cinematografica, che si svolgerà online da oggi al prossimo 20 giugno. Il tema di quest'anno è “Reboot: Il Cinema Italiano Riparte”.
A Toronto, la celebrazione di Fare Cinema sarà caratterizzata da un evento speciale che presenta un Talk tra il regista canadese Jerry Ciccoritti e il regista italiano Saverio Costanzo, moderato dal critico cinematografico Mario Sesti.
“Mario Sesti in conversazione con Jerry Ciccoritti e Saverio Costanzo”
Disponibile sulla Piattaforma Digitale “Italiana” (https://italiana.esteri.it/) e sul canale YouTube dell'Istituto a partire da mercoledì prossimo, 16 giugno.
Jerry Ciccoritti, italo-canadese di seconda generazione, è uno dei registi canadesi più provocatori e più richiesti, avendo diretto lungometraggi, film per la televisione e miniserie e ottenuto riconoscimenti in tutti i mezzi nel corso della sua carriera. I suoi lungometraggi sono stati costantemente invitati ai festival cinematografici di tutto il mondo e, in televisione, ha ricevuto un Gemini per il miglior film, sette Gemini per il miglior regista, tre Directors Guild of Canada Awards e una nomination ai Genie per la migliore sceneggiatura non originale. Ha diretto le biografie di alcuni dei cittadini più influenti e stimolanti del Canada, inclusa la miniserie acclamata dalla critica Trudeau (2002) con la quale ha cambiato il volto della televisione locale. Dopo aver co-fondato il famoso Canadian Buddies in Bad Times Theatre, Ciccoritti si è dedicato alla televisione nei primi anni '90, dove ha rapidamente guadagnato il plauso della critica e premi lavorando a progetti tra cui The Hitchhiker (1983), La Femme Nikita (1997), Catwalk (1992), Due South (1994) e la rivoluzionaria miniserie Straight Up (1996) I e II. Pur affinando il suo stile distintivo in televisione, Ciccoritti ha continuato a realizzare lungometraggi come il controverso Paris, France (1993). Il suo film del 1999 The Life Before This (1999) è stato selezionato per i festival di Toronto e Berlino. Nel 2004 ha diretto la miniserie televisiva CTV Lives of the Saints, basata sull'omonimo romanzo del 1990 di Nino Ricci (Premio del Governatore Generale per la Fiction, 1990), con Sophia Loren, Kris Kristofferson e la star italiana Sabrina Ferilli. Più di recente, Ciccoritti ha diretto 14 episodi della pluripremiata serie TV di successo canadese, Schitt's Creek.
Saverio Costanzo è un acclamato e premiato regista e sceneggiatore cinematografico e televisivo. Si è laureato in Sociologia della Comunicazione all'Università La Sapienza di Roma e si è laureato con una tesi sugli italo-americani a Brooklyn. Dopo varie esperienze come conduttore radiofonico, sceneggiatore di serie TV per la RAI TV e ideatore di diversi spot, alla fine degli anni '90, Costanzo si trasferisce a New York, dove lavora come operatore e aiuto regista. Alla fine, si sarebbe dedicato alla realizzazione di documentari. Nel 2001 ha co-fondato con Mario Gianani Offside, una casa di produzione che inizialmente si è dedicata alla produzione di documentari e programmi storici per la televisione e successivamente a quella di lungometraggi tra cui, nel 2004, l'opera prima di Costanzo, Private. Un successo di critica, il film ha vinto diversi premi tra cui il Pardo d'Oro e il Premio della Giuria Ecumenica al Festival di Locarno nel 2004. Nel 2005 vince il Nastro d'Argento e il David di Donatello come miglior regista emergente. Nel 2007 ha partecipato al Festival di Berlino con il suo secondo lavoro, In Memory of Me (In memoria di me). Nel 2009 ha acquisito i diritti per realizzare l'adattamento cinematografico del best-seller di Paolo Giordano, La solitudine dei numeri primi, nominato per il Leone d'Oro alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2010. Nel 2013 ha diretto la versione italiana del Serie HBO In Trattamento. Il suo film Hungry Hearts con Adam Driver ha vinto 5 premi al Festival di Venezia 2014. Più recentemente, Costanzo ha diretto la serie HBO "L'amica geniale" basata sull'omonimo romanzo di Elena Ferrante.
Mario Sesti ha lavorato come specialista nel restauro cinematografico del cinema italiano del dopoguerra, come critico cinematografico per riviste e giornali italiani e come programmatore cinematografico per emittenti televisive. Ha realizzato e diretto film su Pietro Germi, Federico Fellini e il processo di restauro, che sono stati proiettati al MoMA, al Festival di Cannes e al Festival di Locarno. Le sue pubblicazioni includono saggi e monografie su Fritz Lang, Nanni Moretti, Jane Campion e film polizieschi. Nel 1997, il suo Tutto il cinema di Pietro Germi è stato premiato come Libro del Cinema dell'anno in Italia. Il suo lavoro è stato tradotto in inglese, francese, tedesco e portoghese. In qualità di Direttore Artistico del Festival del Cinema di Roma, ha avuto l'opportunità di condividere i palchi del festival con importanti registi e attori tra cui Martin Scorsese, Michael Mann, i fratelli Coen, Al Pacino, Meryl Streep, Francis Ford Coppola, Jim Jarmush, Arthur Penn, Olivier Assayas, Tim Burton, David Lynch, Jane Fonda, Michael Cimino, Spike Lee, Viggo Mortensen, Sean Connery e molti altri. Criterion ha selezionato diversi documentari di Sesti da inserire nelle uscite in DVD di film diretti da Pietro Germi e Pier Paolo Pasolini. (aise)