FARE CINEMA: VALERIA MIRANDA OSPITE DELL’IIC DI RIO DE JANEIRO

FARE CINEMA: VALERIA MIRANDA OSPITE DELL’IIC DI RIO DE JANEIRO

RIO DE JANEIRO\ aise\ - Giunge alla sua seconda edizione “Fare Cinema – Settimana del Cinema Italiano nel Mondo”, un’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dedicata alla promozione all’estero del cinema italiano di qualità.
La manifestazione si svolgerà anche a Rio de Janeiro, in Brasile, nella settimana dal 20 al 25 maggio, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con la Scuola di Cinema “Darcy Ribeiro”.
Dopo il successo della scorsa edizione, che ha visto il coinvolgimento di 100 specialisti italiani di cinema – tra registi, attori, sceneggiatori, direttori di fotografia, costumisti... – e più di 100 iniziative in altrettante città nel mondo, Fare Cinema 2019 sarà dedicata ancora una volta alle molteplici professioni che compongono la complessa macchina del cinema e che contribuiscono, davanti o dietro la camera, al successo del cinema italiano in Italia e all’estero.
Ospite speciale di quest’edizione a Rio sarà la direttrice casting Valeria Miranda che incontrerà il pubblico carioca presso la rinomata Scuola di Cinema “Darcy Ribeiro” il 22 maggio alle ore 19.00. L’incontro avverrà subito dopo la proiezione del film “La ragazza nella nebbia” del regista Donato Carrisi, con cui Valeria Miranda ha collaborato.
“Ci metto la faccia” è il titolo dell’incontro/dibattito con la direttrice del casting italiana, durante il quale Valeria Miranda parlerà della professione del casting director e del suo ruolo nella realizzazione del film.
“Il casting director resta dietro le quinte”, afferma Valeria, “ma non per questo smette di essere una figura importante. Al contrario, svolge un ruolo decisivo e al tempo stesso delicato, dovendo mediare tra le esigenze economiche che provengono dalla produzione e le velleità artistiche del regista”.
Dalla relazione di fiducia con il regista al processo di selezione degli attori, Valeria Miranda accompagnerà il pubblico in un viaggio attraverso i segreti di questa professione. A questo scopo verrà analizzato anche il film “La ragazza nella nebbia” vincitore del David Donatello 2018 come miglior regista esordiente.
“Il cinema italiano è conosciuto in tutto il mondo grazie ad alcune grandi figure come Fellini, Rossellini, De Sica. Tuttavia”, sottolinea la direttrice dell’IIC Rio, Livia Raponi, “il successo di un film non dipende soltanto dall’intelligenza di un regista e dalla bravura degli attori. Ci sono numerose figure dietro la telecamera, il cui lavoro è fondamentale per il successo della produzione. Di qui l’importanza di un’iniziativa come “Fare Cinema”. Siamo molto felici di poter contare per questa edizione della collaborazione della Scuola di Cinema Darcy Ribeiro, che”, Raponi ne è certa, “sarà foriera di ulteriori future collaborazioni”.
Oltre all’incontro con Valeria Miranda, la programmazione carioca di Fare Cinema prevede due sessioni di cortometraggi italiani indipendenti: il 20 maggio alle 18.30 e il 25 maggio alle 10.30 presso il Teatro dell’Istituto Italiano di Cultura. Venerdì 24 maggio, Fabrizio Rusconi, docente dell’IIC RIO, terrà sempre all’Istituto, la lezione inaugurale del corso “L’Italiano con il Cinema”.
Valeria Miranda è nata a Napoli. Ha cominciato giovanissima a lavorare con casting di pubblicità a Milano. Pochi anni dopo si è trasferita a Roma per inseguire la sua passione e lavorare nel cinema. Ha collaborato con importanti registi televisivi e cinematografici. Attualmente sta lavorando al nuovo film di Carrisi “L’Uomo nel Labirinto”, con Toni Servillo e il premio Oscar Dustin Hoffman. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi