Film italiani al 37° Festival internazionale del cinema di Haifa

HAIFA\ aise\ - Sono 10 i film italiani che verranno proiettati in Israele nell'ambito della 37esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Haifa (HAIFF), uno dei più importanti appuntamenti nel Paese per appassionati e addetti ai lavori che, inaugurato ieri, si concluderà il 28 settembre.
Tutti i film saranno proiettati in lingua originale, con sottotitoli in ebraico e in inglese.
L’Italia sarà presente, grazie alla collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Haifa e l'Istituto Luce Cinecittà, con alcune delle pellicole più recenti che hanno ottenuto un vasto successo di pubblico e di critica, come “Tre piani” (2021), di Nanni Moretti, basato sul romanzo omonimo dello scrittore israeliano Eshkol Nevo, “A Chiara” (2021), di Jonas Carpignano, vincitore del Label Europa Cinemas Award al Festival del Cinema di Cannes 2021; “Il paradiso del pavone” (2021), di Laura Bispuri, in concorso al Festival di Haifa nella sezione Carmel International Competition; “Ariaferma” (2021), di Leonardo di Costanzo e “Piccolo corpo” (2021), di Laura Samani, entrambi nella selezione ufficiale dell'ultimo Festival di Cannes, e il documentario “The truffle hunters” (2021), di Michael Dweck e Gregory Kershaw.
In programma al Festival anche un omaggio ad Anna Magnani, diretta da Roberto Rossellini nel film in due episodi “L'Amore” (1948) e la proiezione di “Onoda - 10.000 notti nella giungla” (2021), di Arthur Harari, co-produzione internazionale e italiana.
Infine, al Theatron-Hazafon di Kiryat Haim verranno proiettati “Il campione” (2019), di Leonardo d'Agostini e “Non odiare” (2020), di Mauro Mancini.
Le proiezioni si terranno in presenza e online. il calendario è disponibile qui. (aise)