FINE MANDATO PER CARMELA CALLEA CHE LASCIA L’IIC DI AMSTERDAM

Fine mandato per Carmela Callea che lascia l’IIC di Amsterdam

AMSTERDAM\ aise\ - “Carissimi tutti, oggi 15 gennaio cesserò dalle mie funzioni di Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura per i Paesi Bassi di Amsterdam. La vita è un viaggio. Durante il mio viaggio nei Paesi Bassi ho avuto modo di conoscere la cultura di un popolo pieno di entusiasmo e di gioia di vivere”. A scrivere è Carmela Callea che, nel giorno in cui cessa il mandato ad Amsterdam, firma un lungo messaggi di saluti e soprattutto di ringraziamenti a quanti le sono stati affianco in questi 4 anni alla guida dell’Istituto.
“In qualità di Direttore sono stata lieta di aver potuto diffondere la lingua e la cultura italiana in collaborazione con Istituzioni, Associazioni, Fondazioni olandesi ed italiane operanti in territorio olandese.
Sono riconoscente all’Ambasciata d’Italia a L’Aja e all’Ufficio Consolare: in particolare la mia infinita gratitudine all’Incaricato di Affari a.i. Consigliere Veronica Ferrucci, un ringraziamento speciale per il Segretario di Legazione Dottor Davide Colombo; riconoscenza e stima alla dottoressa Marika Grieco Nobile.
Riconoscimento, stima ed infinita gratitudine rivolgo al Dottor Roberto Payer, Direttore Generale del Waldorf Astoria Hotel e dell’Hilton Hotel di Amsterdam per aver sempre dato prezioso sostegno all’attività culturale dell’Istituto Italiano di Cultura per i Paesi Bassi.
Vorrei ringraziare: l'Università di Utrecht, in particolare il Professore Gandolfo Cascio; l'Università di Leida, in particolare il Capo del Dipartimento di Italiano Professore Claudio Di Felice; i professori di Italianistica dell'Università di Amsterdam.
I miei ringraziamenti a tutti i docenti che hanno prestato durante il periodo di questa direzione la propria prestazione professionale di insegnamento presso i Corsi di Lingua e Cultura Italiana organizzati dall'Istituto Italiano di Cultura per i Paesi Bassi.
Per il settore Cinema i miei profondi ringraziamenti all’Eye Filmmuseum di Amsterdam, in particolare alla Direttrice Sandra den Hamer; al NatLab di Eindhoven, al Cinema Ketelhuis di Amsterdam.
Ringrazio il Tassenmuseum di Amsterdam.
Ringrazio Taco Dibbits, Direttore del Rijksmuseum di Amsterdam.
Ringrazio Andrea Trimarchi e Simone Farresin, designers titolari dello Studio Formafantasma di Amsterdam.
Ringrazio Vicio Il Mastro Pastaio e Simone.
I miei ringraziamenti a tutti i Responsabili delle Istituzioni Culturali facenti parte dell’EUNIC Olanda.
Ringrazio i Responsabili della Keizersgrachtkerk di Amsterdam.
Ringrazio la Galleria 9 di Amsterdam.
Per il settore Musica ringrazio il Conservatorio di Amsterdam.
Ringrazio l’ESI (Ente Scuole Italiane - Olanda), in particolare il suo Presidente Eros Capostagno, i Comitati della Società Dante Alighieri in Olanda, i Poorters van Venetië, l’IPN (Italian Professionals Netherlands), in particolare il Dott. Vincenzo Toscani, il Werk groep Italië Studie (WIS), la Fondazione Stichting Culturissima, in particolare la dott.ssa Daniela Tasca, la Fondazione VOICE - ACTUALLY, in particolare la dott.ssa Carla Regina.
Ringrazio il Dottor Ugo Pruneri per l’assidua collaborazione posta in essere con l’Istituto Italiano di Cultura per i Paesi Bassi.
Ringrazio la dottoressa Marieke Klosters per aver collaborato con questa direzione per diffondere in territorio olandese l'immagine dell'Istituto Italiano di Cultura per i Paesi Bassi quale luogo culturale di riferimento per la conoscenza e lo studio della lingua e della cultura italiana.
I miei particolari e profondi ringraziamenti al COMITES OLANDA in particolare al Presidente Ernesto Pravisano ed al Segretario Avvocato Paola Cimegotto Venema.
Ringrazio il Patronato ACLI Olanda -Utrecht.
I miei ringraziamenti pieni di stima al Dottor Andrea Mantione.
È stato per me un immenso privilegio operare per la diffusione della Lingua e della Cultura del mio Paese in territorio olandese in qualità di Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura per i Paesi Bassi.
Il mio periodo di servizio finisce ma l’Istituto Italiano di Cultura per i Paesi Bassi continuerà nella sua opera per voi e per tutti coloro i quali desiderano conoscere la lingua e la cultura italiana.
Un ringraziamento ai miei collaboratori, Chiara Beltrami, Silvia Terribili, Adriano Bank, Alessandra Maselli, Luigi Scipione, con i quali in ogni azione abbiamo messo il maggior impegno possibile, particolarmente in questo momento storico caratterizzato dalle limitazioni e dall’isolamento dovuti alla pandemia COVID 19, ciò nella convinzione che solo la Cultura possa idealmente unire coloro i quali sono fisicamente separati.
Cari amici il mio saluto più devoto e più caro”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi