"JAC IN JAZZ": ISTANBUL OMAGGIA JACOVITTI

"JAC IN JAZZ": ISTANBUL OMAGGIA JACOVITTI

ISTANBUL\ aise\ - In occasione della XX edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che ha per tema “L'italiano tra parola e immagine: graffiti, illustrazioni, fumetti", l'Istituto Italiano di Cultura di Istanbul organizza un originale omaggio ad uno dei più grandi fumettisti italiani di tutti i tempi: un concerto jazz dedicato a Benito Jacovitti. Il concerto, online dal vivo sul canale YouTube dell'Istituto, si terrà domenica 25 ottobre alle ore 20 di Istanbul (le 19 in Italia).
Da un’idea del musicista e produttore artistico Luca Ciarla nasce infatti “Jac in Jazz”, progetto che unisce il mondo del fumetto e il jazz, l’immenso talento artistico di Jacovitti e l’intrigante swing del Francesca Tandoi Quartet con Daniele Cordisco (chitarra), Daniele Sorrentino (contrabbasso), Giovanni Campanella (batteria), e un ospite d’eccezione, il sassofonista Max Ionata.
Nato a Termoli nel 1923, Jacovitti è entrato nell’immaginario collettivo con i suoi diari scolastici e personaggi del calibro di Cocco Bill, protagonista del mitico Carosello anni 60. Jac o “Lisca di Pesce” (i suoi pseudonimi) amava il jazz e si divertiva a suonare la batteria. A volte disegnava ascoltando musica e tenendo il tempo con il pedale del charleston.
Il concerto è una produzione Violipiano Music per l’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul, realizzata in collaborazione con la Casa del Jazz di Roma. Con il patrocinio del Termoli Jazz Festival e il prezioso sostegno artistico di Michele Macchiagodena, Edgardo Colabelli, Fiorenzo Grasso, Silvia Jacovitti e della Casa Museo dedicata a suo padre. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi