LA MUSICA INDIPENDENTE DI ITALIA E SENEGAL ALL’IIC DI DAKAR

LA MUSICA INDIPENDENTE DI ITALIA E SENEGAL ALL’IIC DI DAKAR

DAKAR\ aise\ - L’Istituto Italiano di Cultura di Dakar, nato a gennaio di quest’anno, non si è fermato di fronte alle difficoltà causate dalle restrizioni per combattere la pandemia Covid-19. Per l’autunno, in attesa di poter riaprire le porte della villa di Fann Résidence al pubblico, l’Istituto diretto da Cristina Di Giorgio ha in programma una serie di eventi online per promuovere la cultura italiana e per rafforzare il dialogo interculturale tra l’Italia e il Senegal.
Primo appuntamento a riguardo domani, 22 settembre, con “Music Industry Talks”, un format originale dedicato alla musica indipendente in Italia e in Senegal. Attraverso la voce dei protagonisti del settore verranno approfonditi vari aspetti della musica: la contaminazione culturale, la produzione indipendente, la formazione, la diffusione, la ricerca. Ogni martedì, per tre mesi, sui canali social dell’Istituto sarà pubblicata un’intervista a un protagonista della musica indipendente: musicisti, produttori, autori, insegnanti affronteranno diversi temi per analizzare l’industria musicale indipendente, riflettere sul dialogo interculturale e per creare nuove sinergie tra i due Paesi. La prima puntata vedrà come protagonista l’icona della world music Enzo Avitabile, la settimana successiva sarà la volta di un approfondimento offerto da Mohamed Ba, autore e musicista senegalese residente in Italia. Seguiranno Luca Rossi, il gruppo La Maschera, Dudu Kohuate, Dudu Sarr, Laye Ba e tanti altri. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Bayaal 221, Music Press 0371 e I-Science.
L’Istituto Italiano di Cultura è presente su Facebook (Istituto Italiano di Cultura – Dakar), su YouTube (IIC DAKAR) e su Instagram (IICDakar). E naturalmente sulla propria pagina web: iicdakar.esteri.it. (aise) 

Newsletter
Archivi