“La straniera”: l’IIC Amburgo presenta il libro di Claudia Durastanti

AMBURGO\ aise\ - Per la serie “Scrittori in Biblioteca”, l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo ha organizzato la presentazione online de “La straniera”, libro di Claudia Durastanti, che si terrà, con la presenza dell’autrice, il prossimo 25 di febbraio, alle ore 19.00 sulla piattaforma zoom dell’IIC della città tedesca.
La moderazione dell’incontro e la traduzione degli interventi dell’autrice e del pubblico saranno a cura di Annette Kopetzki, che ha tradotto in tedesco il romanzo della Durastanti per la casa editrice Zsolnay di Vienna, (dal 1996 appartenente al gruppo monacense “Carl Hanser”), con il titolo “Die Fremde”, pubblicato quest’anno.
“La straniera” è stato pubblicato in Italia nel 2019 da “La nave di Teseo”. Acclamata dalla critica, Claudia Durastanti racconta di una speciale storia di famiglia: la sua. Entrambi i genitori sono sordi e negli anni 60 sono emigrati a New York. Claudia viene al mondo a Brooklyn e da ragazza torna in un remoto paesino in Italia. Attraverso i libri impara la lingua che i genitori non le hanno potuto insegnare. Claudia Durastanti ritrae tutte le sfaccettature del suo essere per creare un romanzo straordinario: dalle euforiche storie di una sfrenata famiglia italo-americana negli anni sessanta fino alla Londra di oggi, questo romanzo vi travolgerà in ogni singola riga.
Claudia Durastanti: nata a Brooklyn l’8 giugno 1984, è scrittrice e traduttrice. Si è laureata in antropologia culturale all’Università La Sapienza di Roma. Ha proseguito i suoi studi alla De Montfort University di Leicester e infine di nuovo a La Sapienza con un master in editoria e giornalismo. All’American Academy di Roma ha studiato letteratura come borsista.
Ha lavorato come consulente editoriale per il Salone del Libro di Torino ed è tra i fondatori del festival italiano della letteratura di Londra. Traduttrice presso Marsilio e minimum fax, scrive nel 2010 il suo primo romanzo Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra con il quale vince il Premio Mondello Giovani, il Premio Castiglioncello Opera Prima ed arriva in finale al Premio John Fante. Nel 2013 pubblica il romanzo A Chloe, per le ragioni sbagliate e nel 2016 Cleopatra va in prigione in cui l‘autrice sviluppa un suo racconto già contenuto nell'antologia L'età della febbre, dedicata ai migliori letterati italiani under-40. Nel 2019 pubblica il romanzo dedicato alla storia della famiglia di sua madre La straniera, entrando nella cinquina finale del Premio Strega 2019 e vincendo il Premio Strega Off.
Oggi Claudia Durastanti scrive per La Repubblica e vive a Londra. Detiene numerosi premi e riconoscimenti. Attualmente il romanzo “La straniera” viene tradotto in molte lingue. (aise)