"MEDIO ORIENTE. REGARDS ITALIENS SUR LE MOYEN-ORIENT": ONLINE IL DOCUMENTARIO DI STEFANO SAVONA

"Medio Oriente. Regards italiens sur le Moyen-Orient": online il documentario di Stefano Savona

PARIGI\ aise\ - Nel quadro della rassegna di film documentari “Medio Oriente. Regards italiens sur le Moyen-Orient” organizzata in collaborazione con l’institut de Recherches et d’études Méditerranée Moyen-Orient (iReMMO), l’Istituto Italiano di Cultura a Parigi propone domani e martedì, 1 e 2 marzo, la proiezione online del film "Samouni Road" di Stefano Savona (Italia/Francia, 2018, 126’).
Il documentario è stato selezionato alla Quinzaine des Réalisateurs e vincitore del Premio L'Oeil d'Or per il miglior film documentario al Festival di Cannes nel 2018.
Nella periferia rurale di Gaza City, la famiglia Samouni si accinge a celebrare un matrimonio. È la prima festa dall’ultima guerra. Amal, Fouad, i loro fratelli e cugini hanno perso i loro genitori, le loro case, i loro ulivi. Il quartiere dove abitano è in ricostruzione. Ripiantano gli alberi e arano i campi, ma un compito ben più difficile incombe a questi giovani sopravvissuti: ricostruire la propria memoria. Sul filo dei ricordi, "Samouni Road" dipinge il ritratto di una famiglia prima, durante e dopo l’evento che ha cambiato per sempre la sua vita.
Al film seguirà l'incontro videoregistrato fra il regista Stefano Savona e Marion Slitine, Dottoressa in antropologia e ricercatrice post-dottorato (EHESS/CNE - MuCEM), Segretaria generale del Cercle des Chercheurs sur le Moyen-Orient (CCMO).
La visione del documentario sarà disponibile solo in Francia per una durata di 24 ore, dal lunedì 1° marzo alle ore 19:00 al martedì 2 marzo alle ore 19:00.
L'incontro fra Stefano Savona e Marion Slitine sarà poi disponibile senza limite di tempo sul canale Vimeo dell'Istituto.
È obbligatoria la prenotazione, da effettuarsi entro le 15:00 di domani, 1° marzo, per ricevere il link necessario per vedere il film sulla piattaforma Mymovies.
Sono disponibili alla prenotazione 300 posti virtuali.
La proiezione è promossa in collaborazione con iReMMO. (aise)