“Non può comprendere la passione chi non l'ha provata”: giornata di studio con l’IIC di Rabat

RABAT\ aise\ - Nell’ambito della XXI Settimana della Lingua Italiana nel mondo "Dante, l’Italiano", l’Istituto Italiano di Cultura di Rabat e il Dipartimento di Lingua e Letteratura Italiana della Facoltà di Lettere e Scienze Umane dell’Università Mohammed V di Rabat hanno organizzato domani, 21 ottobre. una giornata di studio sul tema “Non può comprendere la passione chi non l'ha provata”.
L’incontro, in programma dalle 14 alle 18 presso l’Amphithéâtre Charif Al Idriss della Facoltà di lettere e scienze umane dell’Università, sarà trasmesso anche online. I lavori si svolgeranno in italiano e francese, con traduzione simultanea.
Dopo i saluti del Decano della Facoltà, Professore Jamal Eddine El Hani, e dell’Ambasciatore d’Italia in Marocco Armando Barucco, i lavori saranno introdotti da Carmela Callea, Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Rabat, e Laila Mounir, professoressa di Linguistica Generale e Traduzione dell’ateneo, che modererà l’incontro.
Relatori saranno Claudio Marazzini – Presidente dell’Accademia della Crusca; Marcello Ciccuto - Professore di Letteratura Italiana presso l’Università di Pisa e Presidente della Società Dantesca di Firenze; Giuseppe Ledda - Professore di Letteratura Italiana presso Alma Mater Università di Bologna; Zakaria Boudhim - Professore di Letteratura Comparata e Traduzione presso l’Università Mohammed V di Rabat; Piero Boitani - Professore di Letteratura comparata presso l'Università della Svizzera italiana (USI) a Lugano; Zigmunt Baranski – Professore di Italianistica presso l’Università di Notre Dame (USA); Cristina Manetti- Presidente Unione Fiorentina Museo Casa di Dante; Bianca Garavelli – scrittrice e critica letteraria; Giorgio Inglese – professore, giornalista e scrittore; Karim El Alami - Professore di Letteratura Comparata e Traduzione presso l’Università Mohammed V. (aise)