Premio David di Donatello: all’IIC Tokyo i cortometraggi finalisti

TOKYO\ aise\ - I Premi David di Donatello sbarcano in Giappone, con la proiezione dei cinque film finalisti della 67^ edizione nella categoria cortometraggi. A ospitare l’evento il 29 luglio a partire dalle ore 18:30 l’Istituto Italiano di Cultura, che lo ha organizzato insieme all’Accademia del Cinema Italiano e ad ANICA, nell'ambito della rassegna Italian Screens.
Cinque corti diversi tra loro, ma in grado tutti di offrire importanti spunti di riflessione sulla vita, il suo scopo, le persone che vi entrano ed escono, la paura di perdere e la speranza di trovare.
Il vincitore del premio è stato Nico Bonomòlo con Maestrale, un corto di animazione che racconta il viaggio di un uomo in lotta tra realtà e sogno. Il tema del viaggio è ripreso anche da Pilgrims, di Farnoosh Samadi e Ali Asgari, la storia del disperato pellegrinaggio di due bambini per ritrovare la propria mamma. Tommaso Santambrogio e Valerio Ferrara, registi rispettivamente di L’ultimo spegne la luce e Notte romana, affrontano invece il tema del rapporto di coppia, sicuramente mai facile e mai scontato, spesso minato da incomprensioni interne o ostilità esterne. Infine, il Diorama di Camilla Caré allarga l’analisi delle dinamiche relazionali interne al nucleo familiare, raccontando la tragedia di una famiglia distrutta dalle sue stesse nevrosi.
I film saranno sottotitolati in giapponese. La partecipazione è libera previa prenotazione. (aise)