SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA: A BELGRADO "RETI SLOW FOOD IN VIAGGIO DALL’ITALIA AI BALCANI"

SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA: A BELGRADO "RETI SLOW FOOD IN VIAGGIO DALL’ITALIA AI BALCANI"

BELGRADO\ aise\ - Si è aperta lunedì, 18 novembre, la quarta edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, un’iniziativa promossa dalla rete diplomatico-consolare italiana e degli Istituti Italiani di Cultura e dedicata a valorizzare all’estero la cucina italiana di qualità che si sta sempre più affermando come un appuntamento di grande rilevanza.
L’edizione di quest’anno verte sul tema "Educazione Alimentare: Cultura del gusto". Tra i numerosi eventi previsti in tutto il mondo, vi sono seminari, conferenze, incontri con gli chef e corsi di cucina, degustazioni e cene, proiezioni cinematografiche, concerti e mostre, che raccontano la cucina italiana e mirano ad approfondire temi di grande attualità, quali il rapporto fra il cibo e la sostenibilità ambientale, la cultura del cibo sano, la sicurezza alimentare, il diritto al cibo, l’educazione alimentare, le identità dei territori e la biodiversità.
A chiusura della Settimana, l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado presenterà, lunedì 25 novembre, alle ore 18.00, presso la propria sede il seminario "Reti Slow Food in viaggio dall’Italia ai Balcani". L’evento mira a far conoscere le reti di Terra Madre Balcani, di Slow Food in Serbia e più in generale i princìpi alla base del "buono, pulito e giusto" di Slow Food, che dall’1 al 10 dicembre celebrerà la campagna internazionale "30 years of the Slow Food Manifesto – Our Food, Our Planet, Our Future".
Tra i relatori un posto di primo piano è riservato a Dessislava Dimitrova, consigliere di Slow Food Internazionale per i Balcani. Saranno presenti anche membri della rete di Slow Food in Serbia per presentare progetti specifici come Dragana Veljovic del Presìdio Slow Food della rakija di prugne crvena ranka di Gledic; Ivan Manojlovic del creative hub belgradese Nova Iskra per presentare il progetto europeo "Food is culture – F.UTURE"; Eugenio Berra della cooperativa sociale-tour operator ViaggieMiraggi e Mirjana Ostojic del Convivium Slow Food Dorcol che, in collaborazione con Slow Food Internazionale, organizzano viaggi di turismo responsabile lungo il Danubio; e Andrea Gallon, direttore di Kloka Berry.
Ad aprire la serata il cortometraggio "Le avventure di Mr Food & Mrs Wine" del 2018 (20’), nato da un’idea di Stefano Belli e diretto da Antonio Silvestre, che vede protagonisti Christiane Filangieri, Marco Falagusta, Alessandro Tersigni e Vincenzo De Michele. Il corto racconta le vicende di un gruppo di italiani che gestiscono l’omonimo ristorante ormeggiato sulle rive della Senna e viene proiettato in versione originale italiana con sottotitoli in inglese.
A conclusione dell’incontro è prevista una degustazione di prodotti serbi valorizzati dalla rete di Slow Food in Serbia accompagnati da Presìdi Slow Food dall’Italia grazie alla collaborazione con Kloka Berry, un progetto etico ideato da un gruppo di investitori italiani per la riqualificazione di uno storico villaggio della Šumadija attraverso l'inclusione sociale e la valorizzazione delle tradizioni locali. Il tutto con l’accompagnamento musicale della pianista Maša Babic.
La serata, ad invito, si svolge in serbo, italiano e inglese con traduzione simultanea. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi