Visioni Sarde nel Mondo arriva anche in Polonia con l'IIC

CRACOVIA\ aise\ - La Sardegna si racconterà anche in Polonia con le immagini della rassegna itinerante “Visioni Sarde” voluta dalla Cineteca di Bologna con il sostegno di Sardegna Film Commission. L'occasione è fornita dall'evento "Visioni sarde - cortometraggi" previsto per il prossimo 21 giugno, ore 17.00, presso gli spazi dell'Istituto Italiano di Cultura di Cracovia in collaborazione con la Società Dante Alighieri - Comitato di Katowice.
I due Istituti assolvono con molto impegno il benemerito compito di promuovere e diffondere la lingua e la cultura italiana in Polonia. L'IIC di Cracovia, diretto da Ugo Rufino, e la Società Dante Alighieri - Comitato di Katowice, presieduto da Antonio Pischetola, daranno dunque il via alla presentazione dei film di Visioni Sarde, che avverrà in lingua originale con i sottotitoli in inglese.
In cartellone: "Margherita" di Alice Murgia. Il racconto di formazione sessuale di una ragazza di sedici anni; "Il volo di Aquilino" di Davide Melis. Dialogo commosso in lingua sarda tra l'anziano poeta e i fenicotteri che popolano Molentargius; "L’uomo del mercato" di Paola Cireddu. Mario raccoglie le cassette del mercato per rivenderle a pochi centesimi. Sogna un'apixedda usata; "Il Pasquino" di Alessandra Atzori e Milena Tipaldo (MIRA). La storia della celebre rivista satirica e di alcuni autori sardi che ne assunsero la direzione; "Marina, Marina!" di Sergio Scavio. In un solo giorno nasce e matura il primo difficile amore tra due giovani compagni di classe; "Di notte c'erano le stelle" di Naked Panda. In un futuro lontano la Terra è profondamente inquinata e il cielo perennemente annebbiato; "L’ultima habanera" di Carlo Costantino Licheri. Gli ultimi giorni della seconda guerra mondiale a Cagliari dietro le quinte di Radio Sardegna; "Un piano perfetto" di Roberto Achenza. Due amici disperati tentano una rapina in un bar. Ma non tutto va come dovrebbe. (aise)