“Viva il Greco - Alla Scoperta della Lingua Madre”: Nicola Gardini in conversazione con Valentina Gosetti per l’IIC di Sydney

SYDNEY\ aise\ - L’Istituto Italiano di Cultura di Sydney, in collaborazione con la University of New England di Armidale, ha organizzato la presentazione del volume “Viva il Greco - Alla Scoperta della Lingua Madre” (Garzanti, 2021) di Nicola Gardini. In un evento online sulla piattaforma ZOOM, che si terrà il 24 giugno alle ore 17.30, l’autore converserà con Valentina Gosetti.
L’Antica Grecia, ci dicono gli esperti, è bivalente in quanto punto di partenza e di arrivo. Con la sua Lingua furono elaborati i fondamenti della nostra civilizzazione, nello spirito di valori universali come la Giustizia e l’Amicizia. Da Omero a Saffo, da Pindaro a Erodoto, da Tucidide a Eschilo e poi Sofocle, Euripide e Aristofane. Gardini, intervistato da Gosetti (New England University), darà conto al pubblico di come il Greco antico pur non essendo più parlato è una Lingua che continua a parlarci. Il noto autore non mancherà inoltre di elencarci i motivi per cui questo suo lavoro, che i critici definiscono essenziale per la comprensione di chi siamo, andrebbe letto.
Nicola Gardini, molisano di nascita ma milanese d’adozione, dopo aver ottenuto la laurea a Milano in Lettere classiche (tesi su Ammiano Marcellino), si è trasferito a New York dove ha ottenuto un PhD con il Prof. Daniel Javitch (imitazione della poesia latina e greca nella lirica rinascimentale europea). Novellista, poeta, critico, traduttore, pittore, Gardini è attualmente docente di Letteratura italiana e comparata presso la University of Oxford. Autore prolifico: La primavera (Einaudi, 1995), Lo sconosciuto (Sironi, 2007), I baroni (Feltrinelli, 2009), Le parole perdute di Amelia Lynd (Feltrinelli, 2012, Premio Viareggio e Zerilli-Marimò, tradotto in inglese come Lost Words, New Directions, 2016) e La vita non vissuta (Feltrinelli, 2015), ha tradotto classici antichi (Ovidio, Marco Aurelio, Catullo), ma anche molti autori più vicini al presente (Woolf, Dickinson, Hughes, Auden, Simić). Sul “mestiere” di tradurre ha scritto il saggio in versi Tradurre è un bacio (Ladolfi, 2015), presentato all’IIC di Sydney nel 2017. Nicola Gardini è inoltre autore del best-seller internazionale Viva il Latino. Storie e bellezza di una lingua inutile (tradotto in moltissime lingue), che ha portato alla stesura di Viva il Greco.
Valentina Gosetti, bresciana, dopo aver ottenuto la laurea in Lingua e Letteratura francese e inglese presso l’Università di Bologna, ha perfezionato gli studi presso il Balliol College (University of Oxford - UK) e all’École Normale Supérieure di Parigi. Ha insegnato Francese e Letteratura comparate in vari collegi della University of Oxford. Dal 2016 insegna Lingua e letteratura Francese, Letterature comparate e Traduzione presso la University of New England di Armidale, Campus di Parramatta. Recentemente Valentina Gosetti ha ricevuto un Australian Research Council Discovery Early Career Award (DE200101206: Provincial Poets and the Making of a Nation) finanziato dal Governo australiano.
Coloro che fossero interessati ad assistere all’evento possono prenotarsi a questo link(aise)