QUALE GOVERNO PER LE MIGRAZIONI? DIBATTITO ONLINE CON L’UNIVERSITÀ BICOCCA

MILANO\ aise\ - La complessità dei fenomeni migratori che interessano l'area geopolitica del Mediterraneo sollecita risposte multidisciplinari volte a definire nuove politiche nazionali ed europee in tema. In questa luce, l’approccio emergenziale che ha finora caratterizzato i soccorsi e i respingimenti in mare deve cedere il passo a politiche lungimiranti da porre a governo della migrazione. In particolare, la riflessione giuridica ed economica può fornire gli strumenti scientifici necessari per fronteggiare non soltanto l'ingresso, ma la più ampia e costruttiva integrazione nella societas europea dei cittadini stranieri migranti.
Queste le riflessioni alla base de “Quale governo per le migrazioni”, convegno online promosso dall’Università Milano – Bicocca, il prossimo 20 novembre.
Nel corso del convegno giuristi ed economisti proveranno a individuare le risposte indispensabili per creare un governo della migrazione fondato tanto sulla comprensione e sul rispetto delle esigenze dei cittadini migranti, quanto degli Stati e delle società chiamati ad accoglierli.
I lavori inizieranno alle 14:30 con gli Indirizzi di saluto della Rettrice e dei Direttori dei Dipartimenti.
Moderati da Monica Bonini (Professoressa di Istituzioni di Diritto Pubblico - Università degli Studi di Milano-Bicocca) interverranno Carmela Salazar (Professoressa di Diritto Costituzionale - Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria) su “Lo statuto costituzionale dello straniero e il diritto di asilo”; Paolo Bonetti (Professore di Diritto Costituzionale - Università di Milano-Bicocca - Consiglio direttivo ASGI, ADIM) su “L’attuale sistema italiano del diritto degli stranieri e la sua insostenibilità costituzionale”.
Di “Problemi e prospettive delle politiche europee in materia di immigrazione e asilo” parlerà invece Carla M. Gulotta (Professoressa di Diritto Internazionale - Università degli Studi di Milano-Bicocca) mentre “Il modus operandi delle organizzazioni dedite allo smuggling: una prospettiva di business” sarà il contributo di Carlo Amenta (Professore di Economia e Gestione delle Imprese - Università degli Studi di Palermo).
Paolo Di Betta (Professore di Economia e Gestione delle Imprese - Università degli Studi di Palermo) approfondirà “La crisi dei migranti nel Mediterraneo: l’evidenza empirica su alcuni interventi di policy” mentre “Il contrasto alle organizzazioni di trafficanti di esseri umani operanti nell’area del Mediterraneo: strumenti investigativi e cooperazione internazionale” sarà il tema al centro dell’intervento di Giorgia Righi (Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Palermo, DDA di Palermo).
De “Il contrasto normativo alle attività di soccorso delle ONG: le novità del d.l. 130/2020” parlerà Luca Masera (Professore di Diritto Penale - Università degli Studi di Brescia - Consiglio direttivo ASGI) mentre “Obbligo di soccorso in mare dei migranti e luogo di sbarco” sarà il tema centrato da Alessandra Corrado (Ricercatrice di Diritto della Navigazione - Università degli Studi di Milano-Bicocca).
Chiudono il convegno gli interventi su “La questione dei minori non accompagnati” a cura di Stefania Giova (Professoressa di Diritto Privato - Università degli Studi del Molise) e “Il matrimonio poligamico” di Giovanni Perlingieri (Professore di Diritto Privato - Università degli Studi di Roma “La Sapienza”).
Per partecipare occorre collegarsi alla pagina; la Password è mgrzn20 . (aise)