“VERITÀ E DRAMMA DELL’IMMIGRAZIONE E DELLE GUERRE” IN ESCLUSIVA SUL CANALE UNINETTUNOUNIVERSITY.TV IL RACCONTO DI ROBERTO SAVIANO

“VERITÀ E DRAMMA DELL’IMMIGRAZIONE E DELLE GUERRE” IN ESCLUSIVA SUL CANALE UNINETTUNOUNIVERSITY.TV IL RACCONTO DI ROBERTO SAVIANO

ROMA\ aise\ - Con la forza delle parole, toccanti e profonde, che non temono censure e che mai si stancano di raccontare la verità, Roberto Saviano parla del dramma delle guerre e dell’immigrazione in un video esclusivo per il Canale Digitale dell’Università Telematica Internazionale UNINETTUNO (UninettunoUniversity.Tv).
Lo speciale, che raccoglie alcuni dei momenti più intensi dell’intervento dello scrittore alla XVIII edizione del Festival Internazionale delle Letterature, andrà in onda il 27 luglio alle 21 e in replica il 28 luglio alle 8.10 e 23; il 29 luglio alle 10.30 e 17; il 30 luglio alle 9 e 18.15 e il 31 luglio alle 13.30 e 21 su UninettunoUniversity.Tv (canale 812 di Sky e 701 della piattaforma Tivùsat della Rai).
“La storia dell’uomo è la lotta del grande male che cerca di macinare il piccolo seme dell’umanità”, frasi dello scrittore che vogliono insediare nelle coscienze il valore della vita. Un dono che deve essere preservato e rispettato dall’uomo soprattutto nei confronti di coloro che necessitano di un approdo, che non è solo una terra dove costruire una nuova vita, ma una degna accoglienza.
Saviano, passa in rassegna alcune immagini fotografiche che raccontano il dramma dell’immigrazione e delle guerre nel mondo, evidenziando le principali vittime di queste atrocità. Vittime che troppo spesso sono donne e bambini.
Se la violenza e l'indifferenza immobilizzano l’umanità, la sola “arma” che resta è quella della testimonianza, come si evince dalle parole dello scrittore: "Raccontare tutto questo è difficile, smontare le menzogne è difficile, ma contro la bugia non c'è altra pratica che la testimonianza”.
L’obiettivo di UNINETTUNO è quello di contribuire a diffondere questo messaggio di umanità dedicando non solo uno speciale a questo tema, ma contribuendo a restituire ai rifugiati e migranti la loro dignità, ogni giorno, grazie al progetto “Università per i rifugiati”. Grazie al portale UNINETTUNO, la sezione: www.universitaperirifugiati.it, consente ai rifugiati e agli immigrati di accedere all’università per proseguire gli studi o iscriversi ai corsi di qualificazione e riqualificazione professionale, studiare le lingue dei diversi Paesi ospitanti, promuovere la conoscenza delle normative e delle Leggi che regolano i diritti e i doveri reciproci. “In un mondo sempre più interconnesso e davanti a un’ondata migratoria così importante dovevamo darci una nuova missione”, dichiara Maria Amata Garito, Rettore di Uninettuno. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi