A BOSTON IL FESTIVAL DELLA CULTURA ITALIANA

A BOSTON IL FESTIVAL DELLA CULTURA ITALIANA

BOSTON\ aise\ - In occasione del suo terzo anniversario, la libreria italiana di Boston "I AM Books" annuncia l’organizzazione di un festival della letteratura e della cultura italiana. Intitolato "IDEA Boston", il festival di due giorni si terrà il 2 e 3 novembre presso l’edificio della Dante Alighieri a Cambridge, in Massachusetts.
"Vogliamo portare nel nostro angolo degli Stati Uniti una grande festa della cultura italiana ed italo-americana", fa sapere Nicola Orichuia, co-fondatore della libreria I AM Books. "È un lavoro che facciamo su base quotidiana tramite la libreria, ma con il festival vogliamo raggiungere un pubblico ancora più ampio".
I numeri parlano chiaro: IDEA Boston si presenta come un festival unico nel suo genere, con 24 eventi tra presentazioni, workshop, rappresentazioni teatrali e proiezioni concentrati in due giorni di attività.
"Vogliamo offrire una finestra sull’Italia", spiega Orichuia, "ma allo stesso tempo vogliamo creare dei ponti tra gli italiani emigrati negli ultimi anni e le nuove e vecchie generazioni di italo-americani".
Per l’occasione è stato lanciato un sito internet interamente dedicato al festival (ideaboston.com), dove si può visionare l’intero programma. Si affronteranno temi importanti come l’autismo (con la ricercatrice Michela Fagiolini e l’autrice Marina Viola), il fenomeno internazionale Elena Ferrante (con il capo della casa editrice Europa Editions, Michael Reynolds), l’editoria italiana negli Stati Uniti, l’immigrazione e tanto altro. Accademici da oltre dieci università prenderanno parte alla manifestazione, rappresentando importanti istituti come Harvard University, MIT, Boston College e Boston University.
Saranno inclusi nel festival anche una rappresentazione teatrale (Questi Fantasmi di Eduardo De Filippo) e la proiezione di Assunta Spina, capolavoro del cinema muto italiano, con colonna sonora esibita dal vivo dal maestro John T. La Barbera ed August Watters.
I AM Books è la prima ed unica libreria negli Stati Uniti interamente dedicata alla promozione della cultura italiana ed italoamericana. Situata nel North End, il vecchio quartiere italiano di Boston, I AM Books vende libri in italiano e inglese, organizza eventi e presentazioni su base settimanale e tiene corsi di lingua italiana.
Prima di fondare la libreria insieme a Jim Pinzino nell’ottobre 2015, Nicola Orichuia aveva fondato e diretto il mensile cartaceo Bostoniano tra il 2012 ed il 2016. Cresciuto a Roma, Orichuia è residente negli Stati Uniti dal 2008. Dopo due anni trascorsi a Chicago, si è trasferito con la moglie Alessandra a Boston nel 2010. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi