A Expo Dubai il progetto INSULAE: viaggio enciclopedico fra le unicità del Belpaese

©️ Magister Art

DUBAI\ aise\ - Insulae è un ambizioso progetto firmato da Treccani e Magister Art, costruito a partire da un format multimediale di valorizzazione culturale che combina contenuti sia in modalità analogica o fisica sia in digitale. Un’iniziativa inedita, lanciata in occasione di Expo Dubai, con l’obiettivo di raccontare e diffondere all’estero il patrimonio culturale italiano attraverso la promozione delle sue isole geografiche (Murano e Procida) e “concettuali”, ovvero i piccoli comuni (Castro e Pienza), in quanto quintessenza dell’identità del Belpaese. Una profonda riflessione sul tema dell’insularità e dell’isolitudine, attraverso la quale le realtà più piccole e meno conosciute vengono rilette e ricostruite grazie alla narrazione digitale, creando una nuova mappa culturale dell’Italia.
Sino al 15 gennaio i quattro cortometraggi dedicati a Murano, Castro, Pienza e Procida saranno diffusi all’interno della Galleria e della Sala Studio del Padiglione Italia, proprio in occasione della settimana dedicata al tema “viaggi e connessioni”: dal turismo sostenibile alla digitalizzazione del patrimonio. Successivamente i contenuti diventeranno parte integrante del portale Treccani e saranno riproposti nel Padiglione stesso a partire dal 10 marzo: per questa occasione Treccani e Magister Art organizzeranno un evento istituzionale presso l’Auditorium del Padiglione.
In dialogo con i temi di Expo Dubai (“Connecting Mind, creating the future”) e del Padiglione Italia (“La bellezza unisce le persone”), che gravitano attorno al tema della connessione, il concetto di isola si propone di mappare e mettere in rete le eccellenze territoriali italiane, raccontando una storia che ha per interpreti il patrimonio archeologico, storico artistico e paesaggistico, ma anche le persone, le arti e i mestieri della nostra penisola.
Quattro cortometraggi concepiti per mettere in scena una coinvolgente narrazione aumentata di storie, immagini e musiche inedite, composte ad hoc da Roberta di Mario, che disegnano uno spazio emozionale all’interno del quale raccontare l’unicità culturale, turistica, paesaggistica e produttiva italiana.
Caratterizzati da un approccio enciclopedico nel vero senso della parola, i quattro brevi film combinano in modo armonico, originale e appassionante le produzioni audiovisive di Magister Art, PMI nativa digitale che pone al centro una visione di arte come valore nell’innovazione sociale del futuro, con i contenuti certificati della banca dati Treccani, istituzione che riveste fin dalla sua fondazione il duplice ruolo di testimone dell’identità culturale italiana e di guida alla scoperta del mondo contemporaneo, dando vita ad un codice comunicativo altamente replicabile, in cui le singole voci dell’Enciclopedia Treccani vengono aumentate visivamente e filmicamente. Frame dopo frame, lo sguardo dello spettatore associa immagini e infografiche per una visione consapevole e informata, a ritmo di musica, che celebra le eccellenze e le unicità del nostro Paese. (aise)