"AL DI LÀ DELLA TELA": LA NEOAVANGUARDIA DI PAOLO SCHEGGI A PARIGI

"AL DI LÀ DELLA TELA": LA NEOAVANGUARDIA DI PAOLO SCHEGGI A PARIGI

PARIGI\ aise\ - Paolo Scheggi, protagonista della neo avanguardia italiana degli anni '60, affonda le radici della sua ricerca artistica nel Rinascimento fiorentino, evolve nel clima dello spazialismo di Lucio Fontana e si impregna della cultura fenomenologica ed esistenzialista francese. Le sue opere sono presenti nelle principali collezioni pubbliche italiane ed internazionali, fra cui la collezione Peggy Guggenheim a Venezia e la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma.
"Paolo Scheggi. Al di là della tela", organizzata in collaborazione con Tornabuoni Art e l'Archivio Paolo Scheggi, è la prima mostra francese dedicata all'artista dalla sua partecipazione nel 1967 alla V Biennale de Paris e si terrà per tutto il mese di ottobre nelle sale dell'Hotel de Galliffet, sede dell'Istituto Italiano di Cultura di Parigi.
Attraverso la selezione di Zone riflesse e Intersuperfici bianche, blu e rosse, l'esposizione racconta la sua avventura creativa e umana.
In occasione dell'apertura della mostra, l'Istituto ospiterà Chiara Parisi, direttrice del Centre Pompidou Metz, e Michele Casamonti di Tornabuoni Art, con la partecipazione video di Luca Massimo Barbero, autore del catalogo ragionato dell'artista, Massimiliano Gioni, critico d'arte e curatore, Ilaria Bignotti, coordinatrice scientifica dell'Archivio Paolo Scheggi, e Cosima Scheggi, presidente dell'Archivio Paolo Scheggi. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi