"CELEBRATING DIVERSITY": A BRUXELLES LA PERSONALE DI CARLA CHIUSANO

"CELEBRATING DIVERSITY": A BRUXELLES LA PERSONALE DI CARLA CHIUSANO

BRUXELLES\ aise\ - Non hanno confini, ma territori identitari, i ritratti di animali che si integrano con le bandiere del mondo nella mostra "Celebrating Diversity" che Carla Chiusano inaugurerà mercoledì 11 marzo, alle ore 19.00, a Bruxelles. La mostra dell’artista tornese sarà ospitata nelle sale dell’Istituto Italiano di Cultura, aperta al pubblico dal 12 marzo al 3 aprile 2020.
Curata da Ermanno Tedeschi, la personale vede leoni, tigri, cavalli, orsi polari e koala protagonisti di una serie di opere in cui si può giocare a riconoscere le bandiere del mondo, le terre in cui si è stati e quelle lontane ancora da scoprire.
Carla Chiusano nasce nel 1964 a Torino e trascorre molti anni a Londra, Rio de Janeiro, Roma e Ginevra. Attualmente risiede e lavora a Milano. Inizia a dipingere nel 2007 privilegiando l’astrattismo, per poi scoprire l’espressività animale. Utilizza prevalentemente la pittura ad olio, tecnica che predilige per lavorare, in infinite varianti, sulle strategie cromatiche. Tra i suoi ultimi lavori la personale High Society, a cura di Luca Beatrice, presso la Galleria Zabert di Torino e, successivamente, presso il Mandarin Oriental di Torino; Winter, sempre a cura di Luca Beatrice, presso la galleria Andrea Ingenito di Milano e presso lo spazio Spirale di Milano.
Il regista Mimmo Calopresti le ha dedicato il docu-film "Conversazioni sull’arte di Carla".
Il 2020 è inoltre l’anno di un nuovo libro con Mondadori: "Carla Chiusano. Dipingere con il cuore ed il sorriso". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi