"CRETA": ARRIVA A MONACO DI BAVIERA LO SPETTACOLO DI TARANTARTE

"CRETA": ARRIVA A MONACO DI BAVIERA LO SPETTACOLO DI TARANTARTE

foto di Ahmed Waddah

MONACO\ aise\ - La Compagnia TarantArte porta CRETA, creazione originale di danza e musica di Maristella Martella (danzatrice e coreografa) e di Gabriele Panico (musicista e compositore), a Monaco di Baviera dove sarà in scena sabato 14 settembre, alle ore 19.00, presso il Teatro Pathos.
CRETA si ispira al mito di Cassandra, indagato nei saggi di Christa Wolf. Per analizzare la società in cui viviamo è utile scavare nei miti e nei riti del Mediterraneo. Cassandra, veggente e profetessa, donna priva del dono della persuasione, è il sublime personaggio tragico e il nume ispiratore di CRETA. L’umanità di una donna tormentata dai dubbi, al trionfo dei giusti presagi, fa da controcanto alla sua solitudine. La sua condizione è quella dell’esule, in un altro luogo e in un altro tempo.
Un insieme di movimenti ed armonie possibili creano un tessuto musicale e coreografico che si compone e si scompone ogni volta. Così come la creta, assorbendo l’acqua, diventa modellabile, trasformabile, mutabile, così il movimento corporeo e sonoro, in equilibrio tra pieno e vuoto, tra tensione e distensione, è in continua trasformazione.
La musicalità del movimento e la fisicità del suono mirano ad espandere e far esplodere i gesti in una “trance” ritmica e coreutica.
Lo spettacolo è già stato presentato in Italia, Egitto e Giordania con il sostegno di "Puglia Sound Export Program 2018". La manifestazione di Monaco, organizzata dal Festival KNOT / Magdalena in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, è realizzata a sua volta con il sostegno della Programmazione Puglia Sounds Export 2019.
La stessa Maristella Martella terrà l’indomani, domenica 15 settembre, dalle ore 10.30 alle 13.30, un "Taranta Atelier" presso la EineWeltHaus di Monaco, organizzato da Tarantarte ancora una volta in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Monaco.
Il punto di partenza della ricerca di Maristella Martella è l'origine rituale e terapeutico della tarantella italiana, della trance e del tarantismo. La danza tradizionale ci ricorda chi eravamo.
La ricerca sulla meraviglia e la straordinaria follia delle danze di tradizione popolare è un viaggio al centro della terra, al centro della nostra anima. (aise)


Newsletter
Archivi