“LEONARDO 500 TRA ORGANO E POESIA” A ZURIGO

“LEONARDO 500 TRA ORGANO E POESIA” A ZURIGO

ZURIGO\ aise\ - A Zurigo evento in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci: concerto d'organo accompagnato dalla lettura di testi del grande genio. Musica rinascimentale e poesia a cura del Maestro Andrea Coen all'organo e dell'attore, voce recitante, Edoardo Coen.
L'evento si svolgerà l'8 maggio alle ore ore 19.00 presso la splendida Grosser Saal del Conservatorio di Zurigo. Presenterà lo spettacolo Giangi Cretti, giornalista e direttore del mensile “La Rivista” della CCIS, che ha collaborato con l'Istituto Italiano di Cultura nell'organizzazione dell'iniziativa.
L'evento si inserisce nella programmazione di “Leonardo 500”, un ricco palinsesto di mostre, spettacoli ed eventi ufficiali in programma da maggio 2019 (il giorno della morte ricorre il 2 maggio 1519) fino a gennaio 2020, coinvolgendo musei e fondazioni, enti pubblici e associazioni pubbliche o private.
Andrea Coen ha conseguito il diploma di clavicembalo presso il Royal College of Music di Londra e la laurea in Lettere con indirizzo musicologia presso l'Università La Sapienza di Roma. Interessatosi fra i primi in Italia alla prassi esecutiva degli antichi strumenti a tastiera, svolge da più di venti anni attivià concertistica in Italia, in Europa e negli USA come clavicembalista, organista e fortepianista per le più prestigiose istituzioni musicali. Incide per le principali etichette musicali e collabora con solisti, direttori ed ensembles artistici di fama. Ha pubblicato l'edizione critica di diverse opere, collaborato a programmi televisivi ed è titolare della cattedra di clavicembalo e tastiere storiche presso il Conservatorio A. Casella de L’Aquila nonché docente emerito di fortepiano del Conservatorio di S. Cecilia di Roma.
Edoardo Coen è un giovane e apprezzato attore di teatro, cinema e televisione. Diplomatosi presso l'Accademia Nazionale d’arte drammatica “Silvio d’Amico” nel 2015, nel 2017 viene ammesso al Corso di perfezionamento per attori professionisti del Teatro di Roma, all’interno del quale prende parte agli spettacoli Il funerale del padrone di Dario Fo, con la regia di Massimo Di Michele e Il gioco dell’amore e del caso di Pierre de Marivaux, diretto da Lorenzo Lavia. Sempre nel 2017 è stato diretto da Giancarlo Sepe nello spettacolo Abecedario Americano, in prima assoluta a Spoleto. Ha collaborato a numerosissimi spettacoli teatrali, cortometraggi e fiction televisive, tra cui "Don Matteo 10". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi