LUCCA PROJECT CONTEST: I VINCITORI DEL CONCORSO IN MOSTRA A SYDNEY

LUCCA PROJECT CONTEST: I VINCITORI DEL CONCORSO IN MOSTRA A SYDNEY

SYDNEY\ aise\ - Si apre in questi giorni la Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, un’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che nel 2020 raggiunge la sua 20a edizione. Il tema di quest’anno è “L’italiano tra parole e immagine: graffiti, illustrazioni, fumetti”.
All’interno delle iniziative organizzate per questa ricorrenza annuale, la Fisher Library della University of Sydney ospiterà una mostra dedicata ai 15 finalisti del concorso Lucca Project Contest 2020 e al progetto del vincitore del concorso 2019.
Il Lucca Project Contest – Premio Giovanni Martinelli è un concorso nazionale dedicato ad aspiranti autori di fumetto, indetto da Lucca Comics & Games e giunto alla sedicesima edizione. Ogni anno, circa duecento giovani autori sottopongono i loro progetti, valutati da una giuria di addetti ai lavori. Quindici finalisti si contendono la vittoria finale, che consiste in un regolare contratto di edizione con Edizioni BD, partner editoriale del Project Contest. Gran parte dei precedenti vincitori e molti finalisti del Project Contest sono oggi professionisti affermati. Negli anni, il Project Contest si è imposto come osservatorio privilegiato sullo stato dell’arte della giovane creatività italiana e dunque sullo stato di salute del fumetto italiano.
Nel 2020 Lucca Crea ha stabilito una collaborazione con il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale e grazie a tale collaborazione la mostra verrà circuitata all’interno della rete diplomatico-consolare italiana, che la metterà a sua volta a disposizione di tutte le università ed istituzioni estere dove viene insegnato l’italiano che ne faranno richiesta.
Lucca Crea metterà inoltre a disposizione una piattaforma web plurilingue sulla quale saranno disponibili, in italiano e inglese, alcuni webinar tenuti dai finalisti del concorso del 2020.
La tappa di Sydney della mostra, organizzata dall'Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con la University of Sydney, sarà aperta al pubblico per un mese intero, sino al 15 novembre, con ingresso libero. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi