“MYTHOS. CREATURE FANTASTICHE TRA SCIENZA E LEGGENDA”: RIAPRE LA STRAORDINARIA MOSTRA AL MUSEO DI STORIA NATURALE DI GENOVA

“Mythos. Creature fantastiche tra scienza e leggenda”: riapre la straordinaria mostra al Museo di Storia Naturale di Genova

GENOVA\ aise\ - Il Museo Civico di Storia Naturale G. Doria di Genova ha riaperto il 4 marzo e così ha potuto mostrare nuovamente al pubblico la straordinaria esposizione “Mythos. Creature fantastiche tra scienza e leggenda”.
Inaugurata nel dicembre 2019, la mostra “Mythos” presenta, per la prima volta in assoluto, modelli delle creature zoomorfe che maggiormente hanno colpito l’immaginario collettivo.
Fin dalle sue origini l’uomo ha dovuto confrontarsi con la natura che lo circondava e con eventi che spesso non comprendeva, condividendo il suo mondo con altri esseri viventi, gli animali, che erano fonte di cibo e di sopravvivenza ma, spesso, avversari temibili e mortali. Il mito nasce dal bisogno dell’uomo di conoscere le origini del suo mondo e delle creature che lo popolano, di spiegare la realtà, di svelare i misteri della natura e rendere razionale e comprensibile ciò che spaventa, riservando tuttavia un ruolo di rilievo al soprannaturale, al quale non resta che adeguarsi e sottomettersi.
La mostra “Mythos” si prefigge l’obiettivo di presentare al vasto pubblico le creature zoomorfe che più hanno colpito nel tempo l’immaginario collettivo. Esseri nei quali, pur con l’aggiunta di una buona dose di fantasia, si possono individuare insospettabili somiglianze o attinenze con animali reali.
25 modelli realizzati appositamente per un tuffo nel mito e nella leggenda, un viaggio in un mondo straordinario popolato di arpie e centauri, draghi e grifoni, vampiri e licantropi, sirene e unicorni … e tante altre creature fantastiche!
La mostra si sviluppa, con un percorso scenografico, nel salone a piano terra e nelle sale adiacenti; alcuni modelli sono inseriti nei diorami della savana africana e degli ungulati italiani. Ogni creatura è accompagnata da un pannello con didascalia, in italiano e inglese, che racconta la sua storia.
La mostra è realizzata dal Museo Civico di Storia Naturale “G. Doria”, Naturaliter e Amici del Museo Doria, in collaborazione con Cooperativa Solidarietà e Lavoro.
Anche se è possibile acquistare i biglietti anche presso la biglietteria del Museo, per visitare la mostra si raccomanda la prenotazione del biglietto online tramite il portale dei musei http://www.museidigenova.it/it/content/museo-di-storia-naturale alla voce “biglietteria” cliccando sul link “acquista online”, o direttamente dal sito Ticketone.
I visitatori possono accedere alla Mostra del Museo nel rispetto del distanziamento sociale, fatto salvo per i nuclei familiari con figli minori che possono accedere insieme. La restante parte del Museo di Storia Naturale Doria non è ancora visitabile.
Per l’ingresso il visitatore dovrà indossare la mascherina, igienizzarsi le mani, effettuare il controllo della temperatura corporea e seguire le regole del distanziamento sociale e le indicazioni riportate nella cartellonistica.
Al momento il museo è aperto il giovedì, dalle ore 14 alle 18, e il venerdì, dalle ore 10 alle 19. (aise)



Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi