"PICCOLI PEZZI D’ITALIA AD OSLO / SMÅ BITER AV ITALIA I OSLO"

"PICCOLI PEZZI D’ITALIA AD OSLO / SMÅ BITER AV ITALIA I OSLO"

OSLO\ aise\ - Dal Museo di Arte Moderna progettato da Renzo Piano al "soffio d’Italia" nella casa di Ibsen; dalla scultura "L’Ultima Cena" di Arrigo Minerbi nella cattedrale protestante alla poesia di Luigi Di Ruscio sino al Ponte di Leonardo ad As. Sono tante le tracce italiane ad Oslo e per questo l’Ambasciata d’Italia in Norvegia ha appena aggiornato e ripubblicato l’itinerario "Piccoli pezzi d’Italia ad Oslo", proposta culturale lanciata nel 2016 dall’allora ambasciatore Novello e fatto proprio dall’attuale ambasciatore Colella.
L’itinerario presenta venti tappe che raggruppano testimonianze della multiforme presenza nella capitale norvegese di pittori, scultori, architetti, letterati, designer, esploratori, ingegneri e filantropi italiani e anche di alcuni grandi artisti norvegesi (Henrik Ibsen, Sverre Fehn, Emanuel Vigeland) che hanno conosciuto e amato l’Italia e sulla cui opera l’Italia ha avuto influenza non piccola.
Il volumetto, in lingua italiana e norvegese, vuole essere una sorta di porta ideale d’accesso al nostro Paese, indirizzato agli amici norvegesi e ai tanti italiani che vivono e lavorano a Oslo.
L’itinerario vuole costituire quindi un invito a scoperte ulteriori, per rafforzare sempre più i rapporti di amicizia e collaborazione tra due Paesi che, ai lati opposti dell’Europa, mantengono e sviluppano una collaborazione esemplare.
L’opuscolo, introdotto dal saluto dell’ambasciatore, si può scaricare dal sito Internet dell’Ambasciata d’Italia a Oslo. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi