Sant Jordi all'IIC di Barcellona con Dante e una nuova edizione commentata della Divina Commedia

BARCELLONA\ aise\ - In occasione della festa del libro e della rosa a Barcellona e delle celebrazioni dell'anno dedicato a Dante Alighieri, l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona ha organizzato la presentazione del primo volume (Inferno) della nuova edizione spagnola commentata della Divina Commedia, pubblicata dall’editore madrileno Akal (i due volumi successivi, Purgatorio e Paradiso saranno disponibili entro l’anno).
Interverranno Gabriella Gavagnin, direttrice del Departament de Llengües i Literatures Modernes i d’Estudis Anglesos della Universitat de Barcelona, ed i curatori.
L’opera è frutto di un'iniziativa realizzata da studiosi che fanno parte delle due società dantesche attive in Spagna, la Societat Catalana d’Estudis Dantescos (collegata alla Universitat Autonòma de Barcelona e alla Universitat de Barcelona) e la Asociación Complutense de Dantología (collegata alla Universidad Complutense de Madrid): rispettivamente Rossend Arqués Corominas, Raffaele Pinto, Eduard Vilella Morató da Barcellona e Chiara Cappuccio, Carlota Cattermole e Juan Varela-Portas de Orduña da Madrid.
Nel volume il testo originale e la traduzione sono disposti testo a fronte e, sui margini di destra e di sinistra, è situato, in rilievo cromatico, un ampio apparato di note, con una impaginazione che evoca la collocazione, nei manoscritti medievali, del testo e della glossa. Ogni canto è inoltre corredato da una ampia introduzione e da una ricca scelta di illustrazioni ricavate dalla secolare produzione iconografica che accompagna il Poema.
Una importante novità critica, rispetto alle precedenti edizioni commentate della Commedia, sia in Spagna che in Italia, è l’ampia Introduzione (circa 250 pagine), formata da 18 articoli relativi alle principali questioni esegetiche del Poema, disposti con criterio enciclopedico/tematico in ordine alfabetico: Alegoría, Amor/Deseo, Arte, Beatriz/Antibeatriz, La D.C. en España, Economía, Filosofía/Teología, Génesis y primera difusión, Lengua/Estilo, Música, Narratología, Otras obras, Personajes, Poética, Política, Tradición Clásica, Tradición románica, Vida de Dante.
L'ingresso all’evento, che si terrà il 23 aprile, sarà libero ma, in considerazione delle limitazioni di afflusso dovute alla pandemia in corso, i posti in sala saranno limitati. Occorre dunque prenotare. La presentazione sarà comunque disponibile online in diretta streaming collegandosi a questo link. (aise)