“SICILIAN. HUMAN. ATLAS”: GLI SCATTI DI FRANCESCO FARACI ALL'EDIZIONE 2020 DI PHOTO IS:RAEL

“SICILIAN. HUMAN. ATLAS”: GLI SCATTI DI FRANCESCO FARACI ALL

TEL AVIV\ aise\ - Francesco Faraci esplora, attraverso le sue suggestive immagini in bianco e nero, l'anima mediterranea, nella sua autentica bellezza, nella meraviglia dell'ordinario che si fa inconsueto. Attraverso l’incontro con i luoghi e le persone che li abitano, restituisce la geografia di una Sicilia, terra infima e meravigliosa, dove nulla è mai come appare. Porta d’Europa, per qualcuno inizio di una nuova vita, punto d’approdo dalla vicina Africa. Per altri, autoctoni, sguardo verso il mondo, odore di radici. Della terra in cui ha scelto di restare, Faraci ama descrivere gli incroci culturali e i paradossi esistenziali, con un occhio particolare alle minoranze e ai minori che nascono, crescono e spesso si formano nelle zone disagiate e abbandonate della città, nelle periferie marginali.
Sicilian. Human. Atlas” è un libro che raccoglie gli scatti di Faraci e che, pubblicato dalla Casa Editrice Emuse, ha vinto il Primo Corigliano Fotografia Book Award.
Al volume si ispira la mostra fotografica con cui Francesco Faraci partecipa all'edizione 2020 di Photo Is:rael - VIII Festival Internazionale di Fotografia, che si è aperto ieri, 9 novembre, a Tel Aviv e che sarà fruibile, anche online sul sito di Photo Is:rael, sino alla fine della rassegna, il 21 novembre. Il fotografo parteciperà anche a un incontro in streaming nel corso del Festival.
Francesco Faraci nasce a Palermo nel 1983. Dopo gli studi di antropologia e sociologia, nel 2013 trova nella fotografia il suo mezzo d’espressione e si forma attraverso le immagini dei grandi fotografi di scuola francese e americana. Si occupa di fotografia documentaria e reportage sociale. Ha preso parte a conferenze e seminari sulla realtà delle periferie della sua città. Diversi suoi reportage sono stati pubblicati su riviste azionali ed estere (“Il Venerdì” di Repubblica”, La Repubblica, Il Manifesto, Time Magazine, Globe and Mail, The Guardian, VICE, Erodoto108). È anche videomaker e scrittore di romanzi, di racconti e di saggi che ruotano intorno alle sue radici e alla sua terra d’origine.
La sua partecipazione a Photo Is:rael è organizzata in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi