VII EDIZIONE PER LA MOSTRA DE CINEMA ITALIÀ DE BARCELONA

VII EDIZIONE PER LA MOSTRA DE CINEMA ITALIÀ DE BARCELONA

BARCELLONA\ aise\ - La Mostra de Cinema Italià de Barcelona, giunta alla sua settima edizione, si tiene anche quest’anno al Cines Verdi di Graçia, dal 14 al 18 dicembre.
La rassegna è organizzata dall’Istituto Luce Cinecittà insieme all’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona con lo scopo principale di promuovere il miglior cinema italiano più recente sul territorio Catalano e Spagnolo.
La formula, detta Festival dei Festival, prevede la presentazione al pubblico barcellonese di otto titoli selezionati tra i film italiani che hanno partecipato ai maggiori festival internazionali dell’anno in corso (Cannes, Karlovy Vary, Locarno, Venezia, Toronto) più due proiezioni speciali: "Ovunque proteggimi" di Bonifacio Angius e "L’uomo che comprò la luna" di Paolo Zucca.
La sezione dei lungometraggi è affiancata da una selezione di sei cortometraggi, freschi di anteprima mondiale alla Settimana della Critica di Venezia, con un premio di 2.000 euro assegnato al regista del Miglior Cortometraggio.
Le proiezioni sono accompagnate dalla presenza del regista o di una star del cast e seguite da un incontro con il pubblico a fine proiezione.
Film d’apertura della rassegna sarà "Capri revolution" di Mario Martone, al quale seguiranno: "La terra dell'abbastanza" di Damiano e Fabio D'Innocenzo, "La strada dei Samouni" di Stefano Savona, "La profezia dell'armadillo" di Emanuele Scaringi, "Ricordi?" di Valerio Mieli, "Il vizio della speranza" di Edoardo De Angelis, "L’ospite" di Duccio Chiarini e "Saremo giovani e bellissimi" di Letizia Lamartire.
Quanto ai cortometraggi, sono in programma: "Cronache dal crepuscolo" di Luca Capponi, "Epicentro" di Leandro Picarella, "Fino alla fine" di Giovanni Dota, "Frontiera" di Alessandro Di Gregorio, "Gagarin, mi mancherai" di Domenico De Orsi e "Quelle brutte cose" di Loris Giuseppe Nese. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi